Passeggiate in montagna per principianti

Passeggiate in montagna per principianti 2
Tempo Di Lettura: 22 minuti

Escursioni a piedi può essere il miglior esercizio di sempre.

Colpisce su molti livelli.

L’escursionismo è un grande esercizio fisico. La bellezza della natura calma lo spirito. Le escursioni più lunghe danno il tempo di essere creativi e di pensare a problemi difficili. Camminare può essere una grande esperienza sociale. L’escursionismo aiuta a ridurre lo stress, a mantenersi in forma fisica e addirittura ad aumentare la potenza cerebrale.

In breve, l’escursionismo è fantastico.
Sembrerebbe che con tutti i vantaggi dell’escursionismo, tutti lo farebbero, in ogni occasione.

Ma non è così.

Molte persone temono l’escursionismo. Hanno paura di:

  • Non sapere come prepararsi
  • Animali selvatici
  • Insetti e altre piccole creature
  • Essere lontani dalla loro connessione a Internet
  • Come gestire le emergenze
  • Altezze

Ancora più importante di questo non sanno quanto possano essere piacevoli le escursioni. Non capiscono l’escursionismo, quindi lo temono. Perché abbiamo paura di ciò che non capiamo.
Questo articolo dissiperà tutti i miti dell’escursionismo.

In questo post mi occuperò di: I benefici dell’escursionismo. Le paure dell’escursionismo. E condividerò con voi molti consigli escursionistici per i principianti.

Questi suggerimenti vi daranno alcune conoscenze escursionistiche tramandate da escursionista a escursionista. Vi preparerà anche per qualsiasi emergenza escursionistica, indipendentemente da quanto improbabile. E poi finalmente vi preparerò con una breve lista di elementi che potrebbero essere utili per le vostre escursioni.

L’escursionismo è fantastico. Non c’è motivo di temere le escursioni.

Speriamo che questo post vi darà l’incoraggiamento e gli strumenti per uscire e provare alcune escursioni per conto vostro.

20 Benefici per la salute (e psicologici) dell'escursionismo

1. L'escursionismo è un potente allenamento cardio.

Camminare per ore è un grande allenamento cardio aerobico. Terrà le gambe in movimento e i polmoni in funzione.Dal momento che l’escursionismo spesso comporta salite o discese, è simile ad alcuni grandi allenamenti su tapis roulant. Tranne che in realtà si arriva a godere della natura e dell’aria fresca.

2. L'escursionismo è anche un potente allenamento anaerobico.

L’escursionismo è un’attività che sopporta il peso. Camminando per ore con anche un piccolo zaino sulla schiena, si bruciano e si costruiscono i muscoli in alcuni dei muscoli più grandi del corpo.

Glutei, tendini, tendini del ginocchio, quadricipite. Funziona su tutti i muscoli della schiena, delle gambe e dei fianchi. Aggiungete i bastoncini da trekking e diventa un esercizio fisico completo.

L’escursionismo offre un’attività fisica migliore rispetto alle ore sulle macchine per le gambe. in un ambiente molto più bello e più confortevole che stare seduti in palestra inalando il sudore della palestra di altre persone.

3. L'escursionismo rafforza il proprio nucleo.

L’escursionismo è un ottimo esercizio di base. (Il tuo nucleo sono i muscoli del torace, dell’addome e del bacino superiore.) Questi sono i muscoli che spesso si esercitano (in parte) quando si cerca di fare esercizi da seduti.

Questi muscoli sono tra i più importanti per la salute. Guidano sia la parte superiore che quella inferiore del corpo. L’escursionismo risolve tutti i muscoli centrali, a maggior ragione se si usano i bastoncini mentre si cammina.

4. L'escursionismo aiuta a mantenere basso il peso.

Camminare ogni giorno è uno dei metodi migliori per mantenere il peso fuori peso.Escursionismo è solo una camminata che è un po ‘più faticosa e più panoramica.Se si aggiungono alcuni bastoncini, l’escursionismo diventa anche un allenamento completo per il corpo. I bastoncini ti aiutano a includere la schiena e le braccia per aiutare a ridurre il carico di lavoro sulle gambe stanche. Questo può rendere l’escursionismo più di un allenamento “corpo intero”.

5. L'escursionismo è energizzante.

Durante le tue prime escursioni, potresti non vederlo.Se non siete abituati alle escursioni, potreste essere troppo stanchi per essere energizzati.Ma, una volta abituati all’escursionismo troverete che pensare semplicemente ad un’escursione vi darà energia. Il pensiero del divertimento da solo rilascia endorfine e ti dà energia. Dandovi la spinta di cui avete bisogno per una grande escursione.

6. L'escursionismo migliora l'umore.

L’escursionismo può aiutare ad alleviare lo stress e a ricaricarsi. Offre l’opportunità di prendersi una pausa dalle preoccupazioni. Ti dà la possibilità di sfuggire alla pressione sul lavoro, alle relazioni, alle amicizie e alle finanze. Si tratta solo di te e dei sentieri selvaggi che percorri.Secondo uno studio di Standford, il semplice atto di andare in natura durante un’escursione ha un impatto significativo e misurabile su molte funzioni mentali. Uno dei più importanti è l’ansia generale.L’escursionismo ha un impatto positivo sull’alleviamento dell’ansia. Aiuta a ridurre lo stress e fermare la depressione. Il tuo cervello, come il tuo corpo, ama stare all’aria aperta e fuori dai confini del tuo ambiente di lavoro quotidiano.

7. L'escursionismo fa fluire i succhi creativi.

È probabile che tu non stia facendo un’escursione in cerca di una risposta ad un problema di lavoro spinoso.Ma quando si cammina la mente ha tempo libero. Si può pensare alle cose che accadono nella vostra vita. Si può passare il tempo a riflettere su questi problemi di lavoro spinoso. Si può sorvolare sugli obiettivi o pianificare progetti futuri.Dal momento che siete ad una parziale rimozione da questi problemi, potreste trovare soluzioni che vi sarebbero sfuggite se foste bloccati nel vostro cubicolo.

8. L'escursionismo porta ad un aumento della produttività.

Qualsiasi esperto di produttività vi dirà che uno dei migliori consigli sulla produttività può essere quello di allontanarsi dal lavoro. Per essere produttivi al lavoro a volte è necessario lasciare che le “batterie” si ricarichino.Ma tutte le “cariche delle batterie” non sono uguali. Per esempio guardare la TV o fare un pisolino può essere una “ricarica” decente. Ma non sono efficaci come una buona attività fisica come un’escursione.Anche il pensiero creativo portato avanti da un ambiente meraviglioso vi stimolerà mentalmente. In questo modo la vostra mente si distoglierà dai problemi legati al lavoro stressante.Combinate l’attività fisica di un’escursione con la stimolazione mentale e troverete che è la migliore “ricarica della batteria” disponibile.Questo vi aiuterà ad aumentare la produttività quando tornate al lavoro.

9. L'escursionismo aiuta a ridurre il rischio di cancro e malattie cardiovascolari.

L’escursionismo regolare aiuta ad aumentare i livelli di lipoproteine ad alta densità. Abbassa anche i livelli di trigliceridi. Insieme queste due cose mantengono il sistema cardiovascolare in condizioni ottimali.L’escursionismo è anche una delle migliori fonti di fitness cardiorespiratorio. Questo significa che si esercitano i polmoni, cuore e vasi sanguigni tutti in una volta.Ottenere il vostro esercizio fisico quotidiano da una breve escursione fa meraviglie per la salute cardiovascolare. Prendere l’abitudine di fare escursioni giornaliere ha dimostrato di portare a una vita più lunga.

10. L'escursionismo è un grande esercizio fisico indipendentemente dal vostro livello di forma fisica.

Una delle cose meravigliose dell’escursionismo è che ci sono escursioni per diversi livelli di attività.

Se non siete in forma e si parte, ci sono escursioni facili. Ci sono escursioni moderate per quelli di media forma fisica. E, naturalmente, ci sono escursioni impegnative per chi ha esperienza.

11. L'escursionismo fa bene ai livelli di zucchero nel sangue.

Come detto sopra, l’escursionismo può essere per qualsiasi livello di forma fisica. Anche se siete diabetici e un po ‘fuori forma, una breve escursione potrebbe essere il modo perfetto per perdere qualche chilo indesiderato.Ma l’escursionismo ti aiuta in modi diversi dal controllo del peso. Dopo una buona escursione, la sensibilità all’insulina e il metabolismo dei carboidrati aumentano fino a 24 ore.

12. L'escursionismo fa bene alle ossa.

L’escursionismo aiuta ad aumentare la densità ossea. Rendere le ossa forti e diminuire la degenerazione ossea.Il sole diretto che ricevete durante la vostra escursione aumenta anche i livelli di vitamina D. Questo è anche un grande vantaggio per la salute delle ossa.

13. L'escursionismo può aiutare ad alleviare l'insonnia.

L’escursionismo è un buon modo per stancarsi, aiutandoti a dormire meglio e svegliarti rinfrescato.

14. L'escursionismo favorisce le relazioni.

Camminare con gli altri ti dà la possibilità di avere delle vere conversazioni. Tutto il tempo libero a piedi permette di condividere esperienze memorabili. L’escursionismo è una comunità. E ‘anche un modo meraviglioso per incontrare nuove persone e anche forgiare amicizie durature.

15. L'escursionismo ti aiuta a rimanere presente.

Incorporare la vostra abitudine di meditazione a piedi con l’escursionismo per aiutarvi a praticare la consapevolezza. Questo vi aiuterà a rimanere nel momento presente e godere veramente di tutta la natura che vi circonda.

16. L'escursionismo aumenta la consapevolezza di sé.

Una buona escursione aiuta a coinvolgere tutti i sensi. La natura ti aiuta a concentrarti e allo stesso tempo dà spazio alla tua mente per espandersi in modo creativo. Camminare in meditazione è uno dei migliori modi naturali per meditare.

17. Camminare vi farà risparmiare denaro.

L’escursionismo è sicuramente uno degli hobby più sani e meno costosi che si possono avere. L’unico costo per semplici escursioni è un investimento in un buon paio di scarpe da trekking.Per le escursioni più faticose gli unici costi sono uno zaino e alcuni elementi di sicurezza. Confrontate questo con i costi di un altro sport “a piedi” “all’aperto”, come il golf, e vedrete una differenza di costo impressionante.Anche rispetto ad altre forme di esercizio fisico, l’escursionismo è una soluzione economica. L’acquisto di attrezzi da trekking, che vi durerà per anni, è molto meno costoso di un abbonamento alla palestra.

18. L'escursionismo consente di visitare più luoghi.

Avere l’escursionismo come hobby è una buona scusa per visitare nuovi luoghi e sentieri escursionistici. Anche se visitate due volte lo stesso luogo, scoprirete che c’è sempre qualcosa di nuovo da vedere.L’escursionismo permette anche di raggiungere luoghi che non si potrebbero mai vedere da un’auto. Molti dei luoghi più belli della natura sono remoti. Per raggiungere queste bellezze paesaggistiche può essere necessaria un’escursione di qualche chilometro, ma ne vale sempre la pena.

19. L'escursionismo fa apprezzare di più la natura.

L’escursionismo è una grande opportunità per entrare in contatto con la natura e un promemoria sul perché dovremmo farne tesoro e contribuire a proteggerla.

20. L'escursionismo aumenta la potenza del cervello.

Gli studi di Standford sull’escursionismo hanno anche evidenziato il fatto che l’escursionismo aumenta la potenza cerebrale. L’escursionismo non solo ha un impatto diretto sullo stress e l’ansia, ma ha anche un impatto diretto sulle funzioni cognitive generali. In particolare la memoria di lavoro.Quindi sì, l’escursionismo ti rende un po ‘più intelligente e più in grado di elaborare le idee. Questo è uno dei motivi per cui le persone escogitano un grande pensiero creativo durante una piacevole escursione.Naturalmente, tutti i vantaggi dell’escursione di cui sopra sono completamente inutili se non si va a fare un’escursione. Nella prossima sezione vi darò alcuni consigli pratici che vi aiuteranno a iniziare a fare escursioni.

Consigli di escursioni per principianti

1. L'importanza di trovare un partner escursionistico.

Camminare da soli è una cosa stupida da fare. Gli incidenti accadono. Non si vuole stare da soli su qualche sentiero abbandonato e slogarsi la caviglia.

Come nuovo escursionista è ancora più importante avere un partner escursionistico. Un partner escursionistico può prestarvi la sua esperienza e le sue conoscenze fino a quando non avrete qualche escursione sotto la cintura.

Chiedete ai vostri amici e familiari se conoscono qualche escursionista di buon livello e poi chiedete loro di venire con voi in un’escursione di livello adeguato.

2. Come trovare un partner escursionistico.

Forse nessuno dei vostri amici e familiari fa escursioni. Come si possono trovare simpatici sconosciuti con cui fare escursioni a piedi?

Di seguito sono riportate alcune idee per gli escursionisti principianti per aiutare a trovare un club di escursionismo o un partner escursionistico.

  • Chiedete in ufficio per vedere se qualcuno potrebbe essere un escursionista. (O avere un marito/amico che fa escursioni)
  • Iscrivetevi ai club di escursionismo del vostro collegio o università locale
  • Controlla facebook per trovare partner o gruppi di escursionisti
  • Utilizzare i social media, in particolare, può essere un luogo ideale per trovare gli appassionati di escursionismo che vivono nella vostra zona.
  • Controlla i volantini e/o chiedi dietro la scrivania del tuo negozio di abbigliamento locale.
  • Incontrare le persone sul sentiero. Dopo alcune escursioni potreste incontrare persone con cui vorrete fare escursioni in futuro.
  • Se siete fisicamente in grado di affrontare sentieri più impegnativi, potreste pensare di assumere una guida per accompagnarvi.
  • Trovate un’associazione regionale di escursionismo all’aperto.

3. Trovare un percorso escursionistico

Escursioni per principianti sono più facili se si lascia che qualcun altro prenda le redini. Se il vostro partner escursionistico è esperto, sarà in grado di mostrarvi un sacco di grandi escursioni che hanno sperimentato nel corso degli anni.

Ma avere un escursionista esperto che vi mostra un sentiero può non essere sempre possibile. Per questo motivo è importante poter trovare i propri percorsi escursionistici nella propria zona.

  • Il passaparola
  • Parlare con la gente del posto
  • Visitate uno dei tanti siti web progettati per aiutarvi a trovare itinerari escursionistici. Questi siti hanno diversi parametri di ricerca, ma vi mostreranno i percorsi in base allo stato, all’area, alla difficoltà e al “tipo” di escursione.

4. Cosa cercare in un sentiero escursionistico

Trovare la strada giusta richiede alcune variabili. Tempo, distanza, livello di fitness, tempo, tempo, periodo dell’anno e logistica. Vedi sotto per maggiori dettagli per trovare il percorso escursionistico perfetto.

Tempo: Quanto tempo avete a disposizione per fare un’escursione? Un’ora. Tre ore. Otto ore. Il tempo farà una grande differenza nell’escursione che scegliete.

Livello di fitness: Devi fare una valutazione onesta della tua forma fisica. Se siete un po ‘fuori forma una dura escursione può causare troppo dolore e sofferenza. Meglio essere cauti. Fate un’escursione più facile e più piacevole. Ci sono escursioni per ogni livello di fitness.

Guadagno di elevazione. Questo è un fattore di fitness, ma a volte può essere un fattore nascosto. Maggiore è il guadagno in altezza, maggiore è il tempo e il livello di sforzo che un’escursione richiederà. Un’escursione può sembrare un breve tiro dritto, ma in realtà è un’intensa scalata in salita.

Distanza: Una persona media cammina a circa 4/5 km/h. Camminare in salita o su terreni accidentati, può far scendere questo numero. Tienilo presente quando pianifichi un’escursione in modo da arrivare in tempo.

Meteo: Il percorso a piedi è molto diverso a seconda del periodo dell’anno. Un’escursione invernale può significare sentieri chiusi. Può significare un’escursione molto più difficile con neve e tempo inclemente.

D’altra parte, escursioni nel caldo dell’estate ha i suoi problemi. Il calore implacabile significa che può essere essenziale camminare con la borraccia d’acqua per mantenersi idratati.

Logistica: Alcune escursioni richiedono un po’ di logistica e pianificazione. Ad esempio, escursioni con l’intenzione di anche il campeggio prenderà un sacco di preparazione. Inoltre, non tutte le escursioni finiscono nello stesso punto di partenza. Potrebbe essere necessario capire come tornare a casa in anticipo.

5. Mantenete il vostro corpo in ottima forma escursionistica.

Mentre ci sono sempre percorsi più facili per coloro che sono un po’ in forma fisica peggiore, alcune escursioni super divertenti ed emozionanti possono richiedere un po’ di sforzo fisico.Per questo motivo può essere importante allenarsi e fare esercizio fisico con regolarità. Rimanere in forma vi permetterà di percorrere tutti i sentieri che desiderate.

6. Seguire le 21 "regole" dell'escursionismo.

Di seguito sono riportate alcune regole che gli escursionisti principianti dovrebbero prendere molto seriamente. Chiamateli consigli, regole, guida o semplicemente saggezza escursionistica. È importante per un nuovo escursionista che segua questo consiglio. Si basa su migliaia di escursioni che trascorrono una grande quantità di tempo a piedi.

Di seguito sono riportate alcune regole che gli escursionisti principianti dovrebbero prendere molto seriamente. Chiamateli consigli, regole, guida o semplicemente saggezza escursionistica. È importante per un nuovo escursionista che segua questo consiglio. Si basa su migliaia di escursioni che trascorrono una grande quantità di tempo a piedi.

  • Mangiare e bere metodicamente mentre si cammina.
  • Pianificate con largo anticipo qualsiasi grande avventura escursionistica.
  • Controllate le previsioni del tempo prima di partire.
  • Se il tempo non è buono, giratevi immediatamente, a meno che non siate oltre il punto di mezzo.
  • Rimanete asciutti durante le escursioni.
  • Portate un paio di calze di ricambio
  • Non gettare rifiuti. La natura è bella e incontaminata. Mantienila in questo modo.
  • Ascoltate i consigli degli escursionisti più esperti.
  • Ammorbidite gli scarponi prima di camminare con loro per la prima volta.
  • Fate le valigie la sera prima. Portare l’attrezzatura giusta, abbigliamento e abbastanza cibo e acqua.
  • Mai escursioni da solo.
  • Dite a qualcun altro dove e quando fate escursioni.
  • Vestirsi come una cipolla. Strato per gli elementi.
  • Trascorrere il tempo extra per preparare le escursioni del fine settimana. Prepararsi per ogni possibile emergenza.
  • Prenditi cura dei tuoi piedi e i tuoi piedi si prenderanno cura di te per la tua escursione.
  • Portare l’attrezzatura di primo soccorso.
  • Portate del nastro adesivo. Sì, nastro adesivo. E ‘elemento di emergenza incredibilmente utile escursioni di emergenza.
  • Portare una macchina fotografica. Natura. Bellezza. Tutta quella roba buona. Perché non scattare qualche foto per catturare i ricordi.
  • Impacchettare tutto completamente ma leggermente.
  • Imposta un ritmo costante, non veloce.
  • Imparare a navigare.

16 Attrezzature essenziale da trekking per principianti (ed esperti)

L’escursionismo è un hobby economico. Una volta che si dispone di alcuni pezzi di attrezzatura, si può fare escursioni su qualsiasi sentiero del mondo praticamente per niente. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che vorrete avere prima di fare qualsiasi escursione più difficile di una passeggiata in riva al mare.Gli elementi necessari per le escursioni sono semplici. Un ottimo paio di stivali. Un abbigliamento comodo e adatto all’ambiente in cui si sta camminando. Uno zaino per escursioni più lunghe. Una borraccia d’acqua per escursioni in climi caldi e umidi. E un assortimento di articoli di sicurezza in caso qualcosa andasse storto nelle escursioni più lunghe e impegnative.Questa lista di attrezzi da trekking condividerà con voi i 16 articoli più importanti per le escursioni per principianti. Si può notare che passo tanto tempo a coprire le scarpe da trekking come faccio tutti gli altri pezzi di attrezzi da trekking combinati. Questo perché è esattamente quanto sono importanti le scarpe da trekking.

1. Scarpe da trekking

I tuoi piedi ti guideranno su e giù per sentieri. Non è iperbole dire che i piedi sono la risorsa più importante per l’escursionismo. Trattarli bene, o la vostra piacevole escursione può trasformarsi rapidamente in miseria.

Mantieni i piedi comodi e liberi da vesciche. Potrai godere l’escursione di più se si indossano comodi scarponi da trekking.

Cinque passi per trovare gli scarponi da trekking perfetti

#1. Scegliere il giusto “tipo” di scarponi da trekking.

Gli scarponi da trekking leggeri sono fondamentalmente scarpe da ginnastica dura. Possono andare bene per una semplice escursione di un giorno, ma non per terreni accidentati.
Gli scarponi da alpinismo sono fatti per terreni accidentati. Sono super robusti e fatti per le escursioni sui terreni più difficili.
Gli scarponi da Backpacking sono un punto di mezzo tra gli stivali ultra robusti e gli scarponi da trekking leggeri . Queste sono spesso le scelte migliori per la maggior parte dei sentieri escursionistici. Sono sufficientemente robusti per tutti tranne che per i terreni più accidentati e abbastanza leggeri per essere utili durante una gita di un giorno.

#2. Scegliete con cura il materiale con cui è stato realizzato il vostro scarpone.

Mantenere i piedi asciutti durante le escursioni è importante. Questo è il motivo per cui il materiale può fare una grande differenza. È necessario trovare scarpe da trekking che sono robusti, pur consentendo un libero flusso d’aria ai vostri piedi per tenerli asciutti.

Al contrario, se si “sa” che si faranno escursioni in terreni estremamente umidi, è importante avere stivali che mantengono i piedi isolati dall’esterno bagnato. In questi casi l’impermeabilizzazione sarà l’aspetto più importante (accanto al comfort) di qualsiasi scarpa da trekking.
Tipi di materiali per scarponi da trekking:

Vera pelle: questo materiale è il materiale più forte e protettivo per gli scarponi. Spesso la pelle è presente in molti scarponi da alpinismo, poiché questo materiale è il più robusto che si possa ottenere. La pelle è spesso impermeabile o almeno altamente resistente all’acqua. Può essere ottimo per tenere fuori l’acqua. Il problema con la pelle è che non è la migliore per far “respirare” i piedi. Così i vostri piedi possono sudare durante le lunghe escursioni e quindi si bagnano ancora.
Crosta della pelle: Questa è la soluzione di “compromesso” tra protezione robusta e impermeabilizzazione rispetto al comfort, lasciando respirare i piedi. Questi stivali sono spesso realizzati con una combinazione di pelle e materiali sintetici in modo da offrire una grande protezione, una certa resistenza all’acqua e una maggiore traspirabilità e comfort rispetto ai robusti stivali in pelle piena.
Sintetico: Questi sono spesso indicati come scarpe da trekking piuttosto che stivali da trekking. Pensate a questi stivali sono una versione rinforzata e rafforzata di scarpe da trekking. Hanno grande traspirabilità, più protezione rispetto alle scarpe tipiche, ma poco impermeabilizzanti e non così robuste come gli altri scarponi da trekking. La natura leggera di queste scarpe li rendono ancora oggi uno dei preferiti da molti escursionisti che li preferiscono per tutte le escursioni, ma le più impegnative.

#3. Decidere il “taglio” dei vostri nuovi scarponi da trekking

Il terzo, e ultimo, fattore principale che differenzia i diversi stivali è il “taglio”. Il ” taglio” dello stivale è fondamentalmente una decisione che varia la quantità di supporto per la caviglia fornito su ogni stivale.

Il supporto per la caviglia è una considerazione importante. Il rotolamento della caviglia è uno degli incidenti escursionistici più comuni.

Il supporto completo per la caviglia riduce notevolmente le possibilità di questo infortunio. D’altra parte, il supporto completo per la caviglia significa che lo scarpone deve coprire completamente le caviglie. Questo significa un avvio molto di più, che può aggiungere un paio di chili ai vostri piedi. Questo non suona come un sacco, ma quando si cammina per lunghe distanze su terreni accidentati, sembrerà come un sacco.

Scarpe da trekking dal taglio basso sono proprio come scarpe da trekking. Nessun supporto per la caviglia, ma gli scarponi da trekking / scarpe da trekking spesso sarà leggero. Questo è il migliore per le popolari escursioni locali ben tenute.

Il taglio medio è il taglio di compromesso. Offre un supporto superiore, spesso coprendo parte della caviglia, con un peso minimo aggiunto al bagagliaio.

Il taglio alto ha il tradizionale profilo ” stivale”. Lo scarpone dovrebbe coprire completamente la caviglia e fornire un ottimo supporto su terreni rocciosi e accidentati.

#4. Prova i tuoi scarponi da trekking per la taglia.

E ‘importante trovare una scarpa da trekking che si adatti ai vostri piedi al meglio. Scarponi da trekking di scarso adattamento vi farà fare un’escursione una sofferenza, in quanto causano ai piedi tanto dolore quanto il loro sostegno.

Quando si provano gli stivali ci sono alcune cose che si desidera cercare. Scarpe da trekking dovrebbe essere:

Confortevole nel tallone.
Leggermente sciolto nella casella di punta
Provato indossando gli stessi calzini con cui fai escursioni a piedi.
Abbina qualsiasi arco che il tuo piede può avere.
Scarsa vestibilità delle scarpe può causare:

Dita a martello
Unghie dei piedi incarnite
Tacco flottante
Neuroma
Tacco per escursionisti
Fascite plantare
Calli
Lesioni al ginocchio
Lesioni alla caviglia
Stecche per stinco
Lesioni di Achille
Questa lista non ha lo scopo di spaventarvi, solo per ricordarvi l’importanza di trovare il “giusto” set di scarpe da trekking, e come questa sia la decisione più importante per l’attrezzatura da trekking.

#5. Ammorbidire la scarpa prima della prima escursione.

Indossate gli scarponi per lavorare il giorno stesso (se potete farla franca. Indossare in giro per la casa facendo i lavori domestici. Indossare gli scarponi da trekking mentre si porta a spasso il cane. Adattare il piede alle scarpe in questo modo è importante.

Prima di tutto ammorbidire le scarpe permette alla pelle di “riconfigurare” il piede, rendendoli più comodi.

In secondo luogo, se le scarpe da trekking non sono confortevoli, questo vi dà tutto il tempo necessario per scoprirlo. È possibile restituire gli stivali che non si adattano correttamente e scambiarli con quelli che si adattano correttamente.

2. Calze da trekking

Accanto alle scarpe, anche i calzini che indossi possono influenzare l’andamento dell’escursione. Prevenire le vesciche utilizzando calze fatte appositamente per gli escursionisti. Queste calze possono agire come fodere confortevoli e sono spesso realizzati con lo scopo di mantenere i piedi asciutti perché sono molto traspiranti. Ogni escursionista dovrebbe avere 2 paia di queste meravigliose calze (o un calzino simile).

3. Acqua e cibo

Portate abbastanza cibo e acqua per mantenere la vostra energia. Per un breve viaggio di 2 ore sono sufficienti un barra di granola e una bottiglia d’acqua. Per i viaggi più lunghi è necessario pianificare di mangiare e bere un po’ di più. È importante ricordare che quando il vostro corpo si sente “assetato” siete già leggermente disidratati. Durante un’escursione vorrete sorseggiare costantemente acqua ogni 15 minuti o giù di lì, dato che il vostro corpo può assorbire fino a un litro all’ora durante un’escursione.

4. Compresse per la purificazione dell'acqua

Se ti perdi seriamente, sarai certamente trovato prima di morire di fame, ma lo stesso non si può dire per la disidratazione. Agisce velocemente. Se vi siete persi e senza acqua queste pastiglie di purificazione possono essere un salvagente. Questo è uno di quegli acquisti che probabilmente non userai mai. Ma il fatto che potrebbe salvarti la vita se ne hai bisogno non può essere trascurato.

5. Indossare un abbigliamento adeguato.

In base alla vostra destinazione sapere che tipo di abbigliamento da trekking da usare. In particolare se si sale in quota. Le condizioni meteorologiche a quote più elevate possono essere peggiori che a quote più basse.Vestire come una cipolla con più strati rimovibili. Questo ti aiuta a stare al caldo indipendentemente dal tempo mutevole.Non indossare il cotone se non si cammina su un deserto caldo e asciutto.

6. Zaino da trekking

Gli zaini da trekking sono progettati per distribuire uniformemente il peso lungo la schiena per ridurre al minimo l’impatto del trasporto di qualche chilo di attrezzatura e vestiti su lunghe distanze.

7. GPS da escursione, mappa e bussola

Non perderti. Sappiate come navigare con sicurezza e portate sempre con voi un GPS. Va bene affidarsi al GPS. E ‘ovunque, anche nei vostri telefoni di questi giorni. Ma non date per scontato che avrete sempre una connessione GPS. Imparare almeno i rudimenti dell’uso di una bussola se si cammina in luoghi fuori strada.

8. Lampada da fronte- Non camminare di notte senza di essa!

Camminare la sera è generalmente una cattiva idea. Rende facile farsi male. Ma le cose accadono, e si dovrebbero pianificare le emergenze. Una gita di un giorno può richiedere più tempo di quanto pianificato e spingere oltre il tramonto. In una situazione del genere, una lampada frontale potrebbe fare la differenza tra il tornare alla vostra auto e fare del male a voi stessi cercando di navigare su un sentiero al buio.

9. Kit di pronto soccorso

Portare un kit di pronto soccorso leggero in un kit resistente all’acqua. Non è necessario che sia di grandi dimensioni o di fantasia, solo qualcosa da usare, “nel caso”. Aggiungi un rotolo di nastro adesivo al tuo kit di emergenza. Può essere incredibilmente utile.

10. Coltello o strumento multiuso

Un coltellino Svizzero o uno strumento multifunzione Gerber hanno tutti i tipi di utilizzi potenziali per le emergenze durante un’escursione. Può rimuovere schegge. Può tagliare il panno in fasciature improvvisate.

11. Sacchi impermeabili

Per mantenere gli articoli dello zaino separati e asciutti. Utilizzando questi è facile riempire tre schienali impermeabili all’interno dello zaino. 1 borsa per il cibo. 1 borsa per abiti sporchi. 1 borsa per i dispositivi di sicurezza e cose importanti come portafogli e chiavi. Queste borse possono essere un utile strato aggiuntivo di protezione dall’acqua per le escursioni più lunghe.

12. Cappello, occhiali da sole e crema solare

Se state camminando durante il giorno, proteggetevi dai duri raggi del sole. Anche se sembra nuvoloso, un’escursione che va verso l’alta quota vi darà più sole di quanto possiate immaginare. Copritevi come se doveste andare in spiaggia.

13. Repellente per insetti

La natura è fantastica. L’escursionismo vi permetterà di vedere paesaggi bellissimi e maestosi. È un’esperienza incredibile. Ma è un’esperienza che può venire con le creature. Avere una lattina di repellente per insetti a portata di mano può aiutarvi a mantenere queste bruttezze che succhiano sangue dal drenaggio si asciuga.

14. Fischietto

Se le cose vanno davvero male e si è fuori dai sentieri battuti, si vuole un modo semplice per attirare l’attenzione degli altri. Un semplice fischio a bassa tecnologia è una delle migliori forme che richiedono aiuto. Tre brevi colpi di fischietto hanno una probabilità di portare aiuto molto maggiore che urlare quando si è soli nella natura selvaggia.

15. Accendi fiamma

Se avete intenzione di accamparvi durante la notte, questo è un elemento ” obbligatorio”. Il fuoco porta calore che potrebbe salvarvi dall’ipotermia e tiene lontani i piccoli predatori, probabilmente vorreste evitare di campeggiare in natura. Ma un’accendi fiamma è importante anche se non avete intenzione di rimanere la notte, perché le cose accadono. Se vi siete persi gravemente, per esempio, e la notte cade, è molto meglio fare un campo che cercare di continuare ad accamparsi nel buio.

16. Bastoni da trekking

Di tutto quello che c’è su questa lista. Questo è l’elemento più “opzionale”. I pali da trekking possono aiutare a rendere più facile l’escursionismo. Aiutano l’equilibrio, riducono lo sforzo sulle ginocchia e possono aiutare a stabilire un buon ritmo di camminata. Ma non sono qualcosa che si “deve avere”. Molti escursionisti esperti preferiscono camminare senza di loro.

Buon divertimento e state sempre attenti.

Speriamo che questa guida escursionistica vi abbia insegnato alcune cose.

Soprattutto spero che vi portiate via l’idea che l’escursionismo non è qualcosa da temere. Nonostante tutto il tempo che ho passato a menzionare questo – e che sui modi per prepararsi alle emergenze, le escursioni più popolari sono abbastanza ben percorse che raramente si può essere fuori dalla vista di altri escursionisti.

La maggior parte degli escursionisti camminano in sicurezza senza mai usare la maggior parte delle loro attrezzature di sicurezza.

L’inizio di un’escursione non significa che non è necessario saltare a diritto su sentieri difficili. Iniziare facilmente con sentieri semplici fino a quando non si ha la sicurezza di affrontare le spedizioni in campeggio più difficili.

Non c’è bisogno di temere la natura selvaggia, ma bisogna rispettarla. La natura selvaggia è un luogo selvaggio (per definizione). C’è sempre un rischio e bisogna rispettarlo, indipendentemente da quanto sottile.

Prendi l’equipaggiamento di sicurezza che abbiamo descritto in questo post. Segui i consigli/regole per principianti di escursionismo che abbiamo descritto qui. Utilizzare le idee per trovare altri escursionisti/percorsi per essere sicuri di non camminare mai da soli.

Sii sicuro e impara a goderti la natura. Un’abitudine all’escursionismo ha un sacco di vantaggi. Una volta che si inizia a camminare, ci si può trovare infettati dal bug escursionistico. Ti fa venir voglia di camminare sempre di più. Siate cauti.

Scroll to Top