Dimagrire camminando

Dimagrire camminando 2
Tempo Di Lettura: 22 minuti

Forse in passato vi siete goduti un esercizio fisico rigoroso, ma il tempo o gli eventi hanno cospirato per farvi cercare alcune attività fisiche che sono un po’ meno faticose per il corpo rispetto alla corsa o agli sport ad alto impatto.

O forse è il contrario, e si sta solo iniziando con il proprio regime di esercizio fisico, e si ha bisogno di rilassarsi.

O forse siete solo alla ricerca di un po’ di attività extra da aggiungere a una routine vigorosa per bruciare qualche altra attività.

Indipendentemente dal fatto che una delle migliori opzioni sia camminare?

Ma camminare è davvero esercizio fisico?

Quando le persone pensano all’esercizio fisico, spesso pensano a respirazione pesante, sudorazione ed esaurimento. Come si può ottenere qualcosa di tutto questo semplicemente camminando? Molte persone sono in grado di camminare per un chilometro o due con relativa facilità.

Di seguito, risponderemo a 18 domande frequenti sull’efficacia del camminare come forma di esercizio fisico.

È difficile iniziare un programma di esercizi. Forse non sai da dove cominciare, o pensi che l’esercizio sia complicato e non ti senti motivato a imparare a farlo. Può certamente essere fuorviante sentire altre persone che parlano delle loro routine di esercizio fisico se non ne avete uno voi stessi.

Permettetemi di assicurarvi che non appena tutte le vostre domande e preoccupazioni riceveranno risposta, sarete in grado di creare una routine che alla fine si trasformerà in un’abitudine. Camminare per fare esercizio fisico non sarà più qualcosa che temete di fare. Diventerà qualcosa che non vedete l’ora di fare ogni giorno perché vi farà sentire meglio.

Le persone che hanno appena iniziato con un nuovo esercizio di deambulazione hanno spesso molte domande e preoccupazioni. A volte il numero di domande che le persone hanno in realtà impedisce loro di iniziare. Piuttosto che rispondere a queste domande individualmente, voglio rivolgerle tutte insieme in modo che chiunque stia cercando di iniziare a camminare per l’esercizio fisico possa avere tutte le loro domande in un unico posto.

Esercitarsi non deve essere certamente complicato. Anche fare qualcosa che si fa già ogni giorno facendo una camminata veloce può migliorare la propria salute. Ad esempio, fare una passeggiata veloce ogni giorno può aiutarvi:

Prevenire le malattie cardiovascolari, la pressione alta e il diabete di tipo 2.

  • Ridurre il grasso corporeo.
  • Rafforzare il corpo.
  • Migliorare la coordinazione.
  • Migliora il tuo equilibrio. 
  • Migliora il vostro umore.

Inoltre, più si cammina ogni giorno più velocemente e più lontano, più benefici per la salute si ottengono.

Camminare è una parte molto importante per mantenere il corpo in ottima forma fisica. Aiuta a mantenere la circolazione del sangue in modo sano, e richiede di mettere in azione i muscoli che saranno necessari per la vostra salute e benessere a lungo termine.

Quali sono quindi alcuni dei benefici meno noti del camminare?
Alcuni di essi includono:

  • Esercizio a basso impatto
  • Migliora il sonno
  • Riduce lo stress
  • Aumenta la resistenza
  • Aumenta il desiderio e la soddisfazione sessuale
  • Ti dà un momento di pace per pensare
  • Rallenta il declino mentale
  • Può renderti più intelligente
  • Riduce la fatica

1. Camminare è un esercizio fisico?

Nel 1989, uno studio è stato completato dal Cooper Institute che collegava la camminata quotidiana al miglioramento della salute.

Lo studio ha seguito 13.000 persone per oltre otto anni e ha rivelato che le persone moderatamente in forma avevano una probabilità significativamente inferiore di morire di malattie cardiache rispetto alle persone sedentarie. Mentre è vero che le persone estremamente in forma avevano i tassi di mortalità più bassi, il loro lavoro extra ha solo aumentato i loro vantaggi per la salute rispetto alle persone moderatamente in forma del 10-15%.

Questo studio inizialmente ha dato a camminare una buona reputazione quando si trattava di fare esercizio fisico. Tuttavia, con il passare del tempo, sono emersi ulteriori dettagli sulla deambulazione per l’esercizio fisico.

Secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, camminare semplicemente per tutto il giorno come si farebbe normalmente non è sufficiente se si sta cercando di fare esercizio fisico.

Mentre oltre 145 milioni di adulti sostengono che camminare è una parte del loro esercizio fisico, non si rendono conto che è necessario almeno 2 ore e mezza di attività aerobica ogni settimana per essere benefico per la vostra salute. Questo significa che camminare dovrebbe essere fatto ad un ritmo veloce di almeno 10 minuti alla volta per un totale di 150 minuti alla settimana.

Quindi, sì, camminare ha certamente la capacità di essere un esercizio fisico fantastico. Tuttavia, è importante assicurarsi di camminare abbastanza e al giusto ritmo per ottenere benefici per la salute dal camminare.

2. Quali sono i vantaggi del camminare in pendenza?

Camminare su un pendio sfida il sistema cardiovascolare più che camminare su una superficie piana. Inoltre, fa sì che i polmoni respirino più profondamente, il che aumenta il flusso sanguigno ai polmoni e al cuore. Questo è un ottimo modo per fare più esercizio fisico senza dover camminare più velocemente. Camminare su un pendio può aiutare a perdere peso, migliorare la capacità aerobica e costruire la forza delle gambe.

Camminare in salita può aiutare a tonificare le gambe, lo stomaco e i glutei aumentando il movimento muscolare naturale.

Camminare su un pendio aumenta le calorie bruciate durante la camminata senza aumentare il tempo e la velocità. Il corpo utilizza anche più grassi per il carburante e aumenta l’attivazione muscolare delle gambe.

Per esempio, se pesate 70 kg. e camminate un chilometro senza pendenza per 25 minuti, brucerete circa 97 calorie per ogni chilometro percorso. Tuttavia, se si fa la stessa camminata con una pendenza del 4%, si bruciano circa 120 calorie. Più alta è la pendenza, più calorie si bruciano.

Camminare su un pendio aumenta anche la frequenza cardiaca, che altrimenti si può fare solo accelerando. Se il vostro obiettivo è camminare e non correre, sarete in grado di velocizzare molto prima di iniziare a correre. Camminando su un pendio aumenterà il carico di lavoro del vostro esercizio, che aumenterà la frequenza cardiaca senza rischiare di subire un infortunio accelerando e correndo.

3. Camminare con i tapis roulant è come camminare normalmente?

Forse ti piace camminare all’aperto e hai anche la strada perfetta da percorrere, ma il tempo sta diventando un fattore limitante durante i freddi mesi invernali. Durante i periodi in cui il tempo non è così invitante, si può fare la vostra passeggiata su un tapis roulant e ottenere lo stesso beneficio?

Ci sono alcuni vantaggi e svantaggi di camminare all’aperto e camminare su un tapis roulant. In primo luogo, la maggior parte delle persone hanno l’accesso di cui hanno bisogno per una zona pedonale esterna comoda e conveniente. Il cambiamento del terreno esterno mantiene i muscoli del corpo che indovina e aggiunge una certa varietà all’allenamento. Con le superfici che passano dal cemento all’erba, ogni passo è leggermente modificato.

Inoltre, camminare all’esterno dà al corpo una propriocezione varia, che è la risposta neurale-muscolare agli stimoli che aiuta a mantenere il cervello impegnato nella camminata. Con il cervello impegnato, è necessario prendere in considerazione eventuali fattori di cambiamento durante la camminata per mantenere il passo confortevole. A causa della sua natura ripetitiva, i tapis roulant non offrono lo stesso impegno dei recettori sensoriali del cervello.

Tuttavia, un tapis roulant è in grado di offrire diverse opzioni di impostazione per simulare le stesse varietà che offre la camminata all’aperto. I tapis roulant consentono di personalizzare la pendenza e la velocità ancora di più che camminare all’esterno. Inoltre, la superficie di un tapis roulant è meno stressante per il corpo rispetto al cemento o all’asfalto. La superficie è anche coerente, il che lo rende un po’ più di un compito insensato per i principianti.

È possibile ottenere i benefici di camminare sia all’aperto o su una macchina da ginnastica. La chiave qui è trovare ciò che funziona meglio per voi e seguirlo il più possibile. Se camminare su un tapis roulant è più probabile che diventi un’abitudine che camminare all’aperto, allora questa è l’opzione migliore per voi e viceversa.

4. Esistono vantaggi di camminare a piedi nudi?

Che ci crediate o no, camminare a piedi nudi ha vari benefici per la salute e la forma fisica. L’idea è che il corpo umano si è evoluto nel corso di migliaia di anni per fornirci il miglior modo di trasporto. Tuttavia, man mano che il corpo umano si è evoluto, gli esseri umani camminavano ancora a piedi nudi.

Con l’invenzione delle scarpe moderne, la caviglia, il ponte e la tacco sono supportati, il che cambia il passo e l’angolo a un punto per il quale il corpo non è stato progettato. Il supporto che si ottiene da scarpe può aiutare a prevenire lo sforzo muscolare e lesioni alla caviglia, ma fornisce inoltre al piede troppa protezione che poi ci si abitua ad avere.

In sostanza, non si ottiene lo stesso sviluppo muscolare quando si cammina con le scarpe, perché i muscoli non vengono utilizzati come sono destinati ad essere per sostenere il vostro corpo. Questo può portare a più lesioni alla caviglia e ai muscoli circostanti.

Gli aspetti negativi delle scarpe offrono intuizioni sui benefici di camminare a piedi nudi. Quando si cammina a piedi nudi, si utilizzeranno i muscoli del piede per adattarsi al terreno che cambia, il che aiuterà a sviluppare i muscoli. Ciò significa che i muscoli del piede diventeranno più forti, rendendo il corpo più efficiente e meno soggetto a lesioni.

Inoltre, migliorerete anche nelle lunghe distanze a piedi. Grazie al modo efficiente di usare i piedi mentre si cammina a piedi nudi, è meno probabile che si stanchi durante la camminata.

Un altro vantaggio di camminare a piedi nudi è che vi è data la possibilità di usare le dita dei piedi. Le dita dei piedi sono progettate per aiutarvi ad adattarsi alla vostra superficie di camminata. Utilizzando le dita dei piedi vi aiuterà a bruciare più grasso e produrre più dell’ormone della crescita che si traduce in sviluppo muscolare.

I muscoli aggiuntivi che si usano mentre si cammina a piedi nudi aiutano a ridurre alcuni problemi che possono insorgere durante la deambulazione, come le stecche della tibia, il mal di schiena e il dolore al ginocchio. E pensare ad alcuni dei benefici minori che si possono ottenere camminando a piedi nudi – non è necessario acquistare scarpe da passeggio, e sarete più leggeri!

5. Come posso determinare quanto velocemente sto camminando?

5. Come posso determinare quanto velocemente sto camminando?
Ci sono alcuni metodi per determinare la velocità di marcia. Se si dispone di un contapassi e di un orologio, è facile determinare la velocità di marcia. Prendi un pedometro che raccoglie le informazioni sulla tua altezza e sulla lunghezza del passo per ottenere i calcoli più accurati.

Traccia un percorso di un chilometro per la tua camminata e utilizza il pedometro per calcolare il numero di passi da compiere su questo percorso di un miglio. In alternativa, determinare il numero di passi necessari per percorrere un’area.

Camminare sul percorso prestabilito, prendendo nota degli orari di partenza e di arrivo. Per calcolare la velocità, dividere 60 per il numero di minuti necessari per percorrere il miglio. Per esempio, se hai completato il tuo miglio in 15 minuti, dividerai 60 per 15 e otterrai una velocità di marcia di 6 km orari.

6. Quali sono i vantaggi di una camminata veloce?

Forse siete abituati a camminare al vostro ritmo, o semplicemente a passeggiare con i vostri amici. Se questo è il caso, considerate i benefici della camminata veloce per ottenere maggiori benefici dalla vostra camminata.

Anche se si cammina sempre per la stessa distanza, la camminata veloce vi aiuterà a ottenere più benefici. La camminata veloce aumenta la frequenza cardiaca nella zona di esercizio di intensità moderata, e può anche aumentare nella zona di esercizio vigorosa. Questo vi aiuterà a raggiungere la frequenza cardiaca desiderata, necessaria per ottenere benefici per la salute.

Una camminata veloce aggiunge anche una maggiore resistenza ai tuoi obiettivi di allenamento, che probabilmente ti terrà motivato a continuare a camminare. Aumenta anche la flessibilità dei muscoli e delle articolazioni perché richiede l’uso di un’ampia gamma di movimenti.

Se avete poco tempo a disposizione, la camminata veloce vi permetterà di finire di percorrere la stessa distanza in meno tempo rispetto a quanto fareste camminando al vostro ritmo normale. Il maggiore impatto sui muscoli aiuta anche a tonificarli e a costruire ossa forti, il che ritarderà l’osteoporosi.

7. Quali sono i benefici del camminare la mattina?

Un ottimo modo per iniziare la giornata è con una passeggiata mattutina. Vi darà un senso di felicità, vi aiuterà a calmare i nervi e a rilassare la mente e il corpo prima di affrontare la giornata. In realtà, ci sono diversi vantaggi di camminare la mattina piuttosto che aspettare fino al pomeriggio.

In primo luogo, fare una passeggiata mattutina fornirà al vostro corpo l’energia di cui ha bisogno per affrontare la giornata. Ti farà sentire vigile e rinfrescato in modo da poter conquistare la tua giornata a testa alta. Vi metterà nella mentalità positiva necessaria per avere successo.

Camminare al mattino aiuta anche a togliere di mezzo la solita camminata dalla giornata. In questo modo, non passerete la giornata a trovare una scusa per saltare il vostro esercizio fisico per la giornata. Camminare ogni mattina ha maggiori possibilità di diventare un’abitudine che si tradurrà in una perdita di peso a lungo termine rispetto al camminare solo per pochi pomeriggi alla settimana.

È inoltre possibile raccogliere i benefici sociali di camminare la mattina. Le persone hanno maggiori probabilità di essere libere molto presto il giorno prima di essere avvolte nel lavoro. Iniziare un gruppo di camminata in modo da poter avere un po’ di tempo sociale mentre si stanno beneficiando anche il vostro corpo. È anche possibile utilizzare questo tempo per pianificare la giornata e ottenere la mentalità necessaria per raggiungere tutti i vostri obiettivi.

8. Mi fa male la parte anteriore delle gambe quando cammino. Che succede?

Questo dolore comune viene definito come sindrome tibiale mediale. Sono dolori alla parte inferiore della gamba causati da un uso eccessivo dei muscoli durante l’esercizio fisico.

Questo è un problema comune quando le persone iniziano un nuovo regime di deambulazione o di corsa. Tuttavia, sono facilmente trattabili con l’auto-cura. Iniziare lentamente può prevenire in primo luogo la sindrome, ma se si verificano, possono essere trattate.

La sindrome da stress tibiale mediale ti farà sentire un dolore sordo o un dolore acuto vicino alla tibia mentre cammini. Il dolore può presentarsi verso la parte anteriore della gamba o la parte posteriore della gamba. Le stecche della tibia possono anche causare un certo gonfiore nel punto in cui si verifica il dolore.

Il dolore alla tibia in genere scompare quando si smette di muoversi, ma se continua a far male, può progredire verso una frattura da stress. Ci sono alcune cose che si possono fare per prevenire la sindrome tibiale mediale in primo luogo, tra cui:

  • Mantenere il passo lungo nella parte posteriore e corto nella parte anteriore.
  • Indossare scarpe adeguatamente equipaggiate con ammortizzatori
  • Camminare solo con suole flessibili e tacchi bassi
  • Sostituire le scarpe ogni 200 chilometri.
  • Riscaldamento prima dell’accelerazione
  • Riposo

Se si riscontrano attualmente la sindrome da stress tibiale mediale, ecco alcuni consigli per la cura di sé che potete usare per accelerare il processo di guarigione:

  • Prendetevi una pausa dall’esercizio fisico fino a quando non sentite più dolore.
  • Utilizzare ghiaccio e antidolorifici per ridurre il gonfiore.
  • Allungare i muscoli intorno agli stinchi e cercare esercizi di rafforzamento per prevenire la sindrome in futuro.
  • Durante il recupero, indossare sempre supporti per l’arco e calzature adeguate.

Non permettere che lo stress della tibia vi impediscano di camminare per l’esercizio fisico. La sindrome da stress tibiale mediale è facile da superare, e si possono anche fare attività che sono delicate sugli stinchi mentre ci si sta riprendendo.

9. Quali sono i vantaggi di camminare all'indietro?

Camminare all’indietro può sembrare una cosa sciocca da fare, ma in realtà fornisce diversi vantaggi per la salute. Camminare all’indietro è un modo semplice per sfidare i vari muscoli e far concentrare la mente e operare in modo diverso durante la camminata. Camminare all’indietro fornisce benefici mentali e fisici.

Naturalmente, camminare all’indietro vi darà un maggiore senso di consapevolezza corporea mentre cercate di navigare sulla vostra strada in modo innaturale. Questo aiuta anche ad aumentare la vostra coordinazione e vi mantiene motivati ad uscire dalla vostra zona di comfort.

Camminare all’indietro vi impedirà anche di annoiarvi durante l’allenamento e migliorerà effettivamente il vostro stato d’animo, in quanto mantiene la vostra mente che indovina cosa sta arrivando. Questo aiuta anche ad affinare le vostre capacità cognitive, e in realtà manda tutti i vostri sensi in sovraccarico, che può anche aiutare a migliorare la vostra visione.

Quando si tratta dei benefici fisici, camminare all’indietro aumenta la forza dei muscoli che non useresti altrimenti se camminassimo in avanti. Questo aiuta a bruciare più calorie con l’aumento dell’attivazione muscolare e può anche aiutare a migliorare l’equilibrio.

Con l’aumento della forza muscolare, sarete in grado di mantenere più facilmente un peso corporeo sano e persino di aumentare il metabolismo e l’energia. Inoltre, uno studio ha rivelato che camminare all’indietro può effettivamente aiutare a ridurre il dolore al ginocchio.

Quando si cammina all’indietro, trovare una superficie liscia che è lontana dal traffico, buche, alberi e altri camminatori. Una pista che non è attualmente in uso è un luogo ideale. È anche possibile afferrare un amico per essere uno scopritore in modo da non correre il rischio di urtare qualcosa. Iniziate lentamente per evitare che il dolore muscolare si sviluppi.

10. In che modo la camminata veloce aiuta ad intensificare l'esercizio fisico?

La camminata veloce intensificherà l’esercizio aumentando la frequenza cardiaca. In questo stile di camminata, ci si muove ad un ritmo costante ed energico. Muovete le braccia in modo calcolato per aiutare a spingere il vostro corpo in avanti, e usate passi veloci e lunghi per ottenere il massimo beneficio dal camminare.

La camminata potente lavora i muscoli usando movimenti intensi ed esagerati di braccia e gambe. Quando è fatto in modo coerente, la camminata di potenza può diminuire i livelli di colesterolo dannosi mentre ancora aumentando i livelli di colesterolo sano. La camminata di potere funziona il cuore più duro per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e ridurre le possibilità di malattie croniche.

Che ci crediate o no, accelerare il vostro ritmo può anche aiutare a migliorare la vostra salute mentale. Le endorfine che vengono rilasciate nel cervello durante la camminata di potere risultano in uno stato mentale più calmo. Inoltre, prendersi una pausa dalla routine quotidiana per fare una passeggiata elettrica vi farà sentire rinnovati e rinfrescati.

11. In che modo la camminata quotidiana migliora la vostra salute?

Scegliere di camminare ogni giorno può migliorare la propria salute in diversi modi. I suoi benefici vanno anche oltre il breve termine e possono giovare alla salute a lungo termine. Alcuni dei benefici della camminata quotidiana includono:

  • Esercizio a basso impatto che non è così difficile per il vostro corpo come altre forme comuni di esercizio fisico.
  • Migliora l’igiene del sonno
  • Riduce il rischio di infarto e ictus
  • Migliora l’umore e riduce lo stress
  • Aumenta la tua libido
  • Aumenta l’equilibrio e la resistenza
  • Ti dà un po’ di tempo per te stesso in pace.
  • Rallenta il declino mentale
  • Riduce la fatica
  • Aumenta la nitidezza mentale

12. Quali sono i vantaggi di camminare su lunghe distanze?

Oltre a puntare alla velocità, camminare per distanze più lunghe aiuta anche a migliorare la vostra salute e il vostro benessere.

Ovviamente, se si cammina per 30 chilometri, ci si prende più tempo per la giornata che se si cammina per 5 chilometri. Questo significa che fare lunghe passeggiate potrebbe non essere pratico ogni giorno. Ma fare lunghe passeggiate, per quanto possibile, può aumentare la resistenza e la stamina. Man mano che la distanza migliora nel tempo, anche la vostra forza fisica migliorerà e sarete in grado di costruire abitudini di camminata più forti.

Avere una migliore resistenza significa che sarete in grado di bruciare calorie in modo più efficiente e aumentare il metabolismo. Aiuta anche a migliorare la vostra capacità aerobica, che si tradurrà in un’assunzione di ossigeno più efficiente.

Inoltre, il vostro corpo diventerà più rilassato e sarete in grado di acquisire la forza mentale necessaria per raggiungere qualsiasi obiettivo che vi siete prefissati. Divertitevi mentre spingete il vostro corpo attraverso una lunga passeggiata. Ti aiuterà a insegnare la pazienza e la determinazione mentre ti alleni.

13. È bene/sicuro camminare dopo aver mangiato?

I racconti di mogli anziane ci dicono che non è sicuro praticare qualsiasi tipo di attività fisica subito dopo aver mangiato. Questo può essere vero se stai cercando di correre una maratona direttamente dopo aver mangiato la cena di natale, ma fare una passeggiata dopo aver mangiato un pasto è una storia completamente diversa. Mentre ci sono alcune cose da tenere a mente, camminare dopo aver mangiato è generalmente sicuro.

Ricordate, il tipo di cibo che mangiate può influenzare la vostra passeggiata, soprattutto se vi fa sentire male. Se avete intenzione di fare una passeggiata dopo aver mangiato, mangiate un pasto che, come sapete, non provoca indigestione o nausea. Questo probabilmente significa evitare cibi unti, ricchi di grassi o pesanti di zucchero. Gli alimenti unti e grassi possono farti sentire male allo stomaco, e un pasto zuccherato ti farà salire lo zucchero nel sangue, causando un crollo energetico durante la camminata. Rimanete fedeli ai piccoli pasti a cui il vostro corpo è abituato prima di andare a piedi.

Se siete come me e avete uno stomaco sensibile, è meglio aspettare almeno mezz’ora dopo aver mangiato prima di iniziare la vostra passeggiata. È vero, camminare non è un esercizio rigoroso, ma può ancora causare che il cibo nel vostro stomaco possa rimanere nello stomaco, facendovi sentire male. Tuttavia, se si ha la fortuna di avere uno stomaco forte, probabilmente si può andare a fare una passeggiata subito dopo aver mangiato.

È anche importante considerare il tipo di camminata che avete intenzione di fare prima di iniziare il pasto. Per esempio, se sapete che state andando a piedi su colline ripide, probabilmente volete mangiare cibi leggeri. Potrebbe anche essere una buona idea mangiare solo metà del pasto prima di camminare, e l’altra metà quando si ha finito di camminare. Se vi capita di mangiare più del previsto, può essere una buona idea scegliere un percorso meno faticoso se dovete iniziare subito.

14. Quante calorie si bruciano camminando per un chilometro?

La risposta breve a questa domanda è che dipende. Il peso, la pendenza e la velocità sono tutti fattori che determinano quante calorie si bruciano camminando per un chilometro. La migliore regola empirica è quella di capire che si bruciano circa 100 calorie per ogni chilometro che si cammina se si è di circa 80 chili. Tuttavia, se siete 50 chili, questo numero diminuisce a circa 65 calorie per chilometro.

Se si accelera la marcia ad un ritmo sostenuto di 6 km/h o più, si bruciano più calorie per chilometro man mano che la velocità aumenta. Un altro vantaggio di camminare a un ritmo più veloce è che si avrà la possibilità di camminare per una distanza maggiore nello stesso periodo di tempo, che brucerà più calorie.

Infine, l’aggiunta di colline o di una pendenza aggiungerà anche al numero di calorie che si è in grado di bruciare per chilometro.

15. Come faccio a impedire che non si formino vesciche ai piedi?

Le vesciche sono una preoccupazione comune per gli escursionisti. Si verificano spesso se hai appena iniziato a camminare, se hai appena cambiato le scarpe o se hai iniziato a camminare per distanze maggiori. Tuttavia, ci sono certamente dei modi per evitare le vesciche dolorose. È possibile indurire i piedi sia prima che dopo la camminata per prevenire la maggior parte delle vesciche.

In primo luogo, è importante trovare le scarpe giuste per prevenire le vesciche. Le vesciche sono causate da attrito dove la pelle si sfrega contro la scarpa, eliminando così che l’attrito è il primo passo per prevenire le vesciche. Mentre non c’è nessuna scarpa che è giusto per ogni piede, ottenere la giusta forma e dimensione della scarpa per i vostri piedi può fare una grande differenza.

Oltre a ciò, è importante indossare scarpe nuove prima di portarle fuori per una lunga passeggiata. Hai bisogno che le scarpe si adattino ai piedi, e questo è un processo graduale che si dovrebbe prendere del tempo.

Indossare i calzini giusti può anche aiutare a prevenire i vostri piedi da ottenere vesciche. Investire in calze sintetiche, piuttosto che in cotone, in quanto vi aiuteranno ad allontanare l’umidità dai vostri piedi. Acrilico e polipropilene sono buoni tessuti per mantenere i piedi asciutti.

Per ridurre l’attrito tra la pelle e la scarpa, aggiungere un po ‘di lubrificazione alla pelle. Questo aiuterà la pelle a scivolare con la scarpa piuttosto che strofinare contro di essa.

Se si sente la formazione di una vescica, coprire il punto per proteggerla. Puoi mettere un cerotto sul posto, o usare del nastro adesivo sportivo per proteggere la vescica ed evitare che peggiori. Mi piace tenere a portata di mano i cuscinetti per vesciche quando ho bisogno di una soluzione rapida.

16. In che modo è utile salire le scale?

Salire le scale è uno degli esercizi più benefici se si cerca di bruciare i grassi, rafforzare e tonificare la parte inferiore del corpo e perdere qualche centimetro dal tronco. Salendo le scale è anche molto benefico per i polmoni e per la salute cardiovascolare.

Gli allenamenti cardiovascolari che includono l’arrampicata sulle scale offrono un movimento vigoroso e continuo per le gambe e le anche, che ti fa respirare più a fondo e aumenta la frequenza cardiaca. Questo migliora il flusso sanguigno agli organi e aiuta il corpo a rilasciare endorfine che agiscono come antidolorifici naturali.

I medici dicono anche che salire le scale è una delle migliori forme di esercizio fisico che si possono ottenere. È il modo ideale per aumentare l’energia, migliorare il sistema immunitario e ridurre il rischio di malattie croniche.

Un rapporto della Harvard Medical School mostra che l’arrampicata sulle scale è un’efficace strategia di perdita di peso. Secondo i loro studi, le persone che salgono le scale bruciano il triplo delle calorie rispetto a quando camminano più velocemente su una superficie piana. Salire le scale può anche sfidare le persone che sono già in buona forma fisica, poiché l’attività è circa il doppio più vigorosa del sollevamento pesi o della camminata su una salita.

Mentre salire le scale può avere un sacco di benefici per la salute, può non essere giusto per voi se avete una condizione cardiaca, o problemi al ginocchio, all’anca o alla caviglia. Considerare questi fattori prima di iniziare una routine di salita delle scale, e ricordarsi di usare cautela quando si sta scendendo le scale, in quanto le articolazioni delle ginocchia e delle caviglie sono soggette a stress aggiuntivo.

17. Quante volte dovrei comprare nuove scarpe da passeggio?

Una volta trovata una scarpa da passeggio che fa per te, puoi rimanere con quella scarpa da passeggio, purché la sostituisci quando necessario. Scarpe da passeggio hanno una durata limitata, perché si stanno consumando un po ‘ con ogni passo che si fa in loro.

Dopo aver viaggiato per 800 km, la maggior parte delle scarpe da passeggio devono essere riciclate. Infatti, una tipica scarpa sportiva è costruita per durare solo per circa 550/600 km. Ma se stai camminando e non correndo, non stai martellando le scarpe duramente. Questo può allungare la vita delle vostre scarpe a 800 km, ma è importante non andare oltre quel punto.

Si dovrebbe anche prendere in considerazione il vostro peso. Le scarpe si consumeranno più velocemente se si pesa di più. Se si cammina una media di circa quattro ore alla settimana, assicurarsi di sostituire le scarpe ogni sei mesi. Acquistare scarpe più frequentemente se si cammina più di questo ogni settimana.

Ricordate, le scarpe iniziano ad invecchiare prima ancora prima di iniziare ad usarle. Scarpe da passeggio sono incollati insieme, e la colla si asciuga. L’imbottitura si dissipa lentamente con il tempo. Spesso, scarpe che sono in vendita sono in giro da parecchio tempo e possono darvi meno utilizzo prima che cominciano a consumarsi.

18. Quante calorie si bruciano camminando per 10.000 passi?

Quindi, cosa rende 10.000 il numero magico di passi che si dovrebbe fare ogni giorno? Oltre ad essere un bel numero tondo, 10.000 passi è anche ampiamente noto per essere un buon obiettivo per la perdita di grasso.

Per bruciare i grassi, devi bruciare più calorie di quante ne consumi, creando un deficit calorico. 500 gr di grasso è pari a circa 3.500 calorie, quindi se si ha un deficit calorico di 500 calorie al giorno, questo crea un deficit calorico di 3.500 calorie ogni settimana, permettendo di perdere 500gr ogni settimana.

Prendere 10.000 passi al giorno può aiutare a raggiungere questo obiettivo perché ha il potenziale per bruciare 3.500 calorie. È importante notare che questa affermazione è una generalizzazione che si applica solo ad un certo numero di persone. Ma è una linea guida generale che le persone possono seguire.

Per capire perché questo è vero, è utile conoscere le stime da cui proviene questa affermazione. Se sei 80 chili e cammini a 5 km all’ora, è probabile che questa stima sia corretta. Tuttavia, se siete un peso diverso e variare la velocità e l’intensità di camminare, questo numero cambierà certamente.

Non importa quante calorie si è personalmente in grado di bruciare camminando 10.000 passi, è importante ricordare che non è possibile superare una cattiva dieta. Così, mentre si può bruciare un numero ottimale di calorie con 10.000 passi, non sarà un modo efficace per perdere peso se la vostra dieta non funziona di pari passo con la vostra routine di esercizio fisico.

Un'abitudine di camminare che funziona per voi

In conclusione, vi faccio i miei migliori auguri per creare e mantenere un’abitudine di cammino che funziona per voi. Anche se all’inizio può sembrare travolgente, queste sono alcune grandi domande da considerare, e di cui tenere una nota nel caso in cui sia necessario farvi riferimento dopo aver iniziato la vostra routine di deambulazione.

Considerare le vostre scarpe così si è in grado di essere comodi durante le vostre passeggiate. Inoltre, ricordate che cambiare il vostro ritmo e la vostra inclinazione, e anche camminando all’indietro può aiutare a mantenere i muscoli a indovinare e aumentare il numero di calorie e la quantità di grasso che siete in grado di bruciare.

Cominciate a camminare al mattino in modo da poter continuare con le vostre sane abitudini per il resto della giornata. Iniziate in piccolo, ma lavorate fino a passeggiate più lunghe man mano che vi abituate all’esercizio fisico.

Scroll to Top