Come ridurre il dolore al seno durante la gravidanza?

Come ridurre il dolore al seno durante la gravidanza? 2
Tempo Di Lettura: 5 minuti
Prima di godere dei dolci momenti di diventare madre e di godere del primo respiro del proprio figlio, ci sono sicuramente dei dolori dolci che, come futura madre, potresti essere costretta a subire. E’ rassicurante sapere che non siete solo voi a soffrire, ma ogni madre là fuori che sta nutrendo il suo bambino nel grembo materno sta affrontando alti e bassi simili a voi!Perché dolori al seno durante la gravidanza? Il dolore al seno è infatti uno dei primissimi indicatori di gravidanza e non è anormale. Di solito si verifica durante il ciclo mestruale per alcune donne, ma viene osservato in particolare nei primi tre mesi di gravidanza. Durante questa fase, il seno si sente tenero, gonfio, dolente o sensibile. Generalmente inizia dalla quinta alla sesta settimana di gravidanza, ma è alleviante sapere che la maggior parte delle donne che aspettano un bambino osserva che il dolore al seno diminuisce o quasi scompare nella seconda metà della gravidanza.Naturalmente, il tipo di corpo varia nelle donne! Alcune donne provano dolore al seno continuo fintanto che portano in braccio il bambino, mentre altre non provano quasi nessun tipo di dolore. In questo articolo, vi presentiamo alcune delle ragioni più comuni per le quali le mamme incinte provano dolore al seno durante la gravidanza.

4 motivi comuni di dolore al seno in gravidanza

1. Cambiamenti del seno che sono fibrocistici:

Questa è vista come la causa più comune di dolore al seno durante la gravidanza. Nei cambiamenti fibrocistici del seno, piccole cisti si formano nel tessuto fibroso del seno, si riempiono di liquido e si gonfiano e provocano dolore.

2. Squilibrio nei livelli ormonali:

Durante la gravidanza, è molto naturale che il corpo si prepari a subire molte fasi dello sviluppo di un bambino. Questo si traduce in un rapido cambiamento nei diversi livelli ormonali, in particolare uno squilibrio nei livelli di estrogeni che provoca principalmente dolori al seno.

3. Seni che gocciolano:

Una delle lamentele più comuni da parte di molte donne in gravidanza è che i loro seni perdono e questo è visto soprattutto nel secondo o terzo trimestre di gravidanza. Perdite al seno di solito si verificano perché i vostri seni effettivamente iniziano a produrre colostro. Questo è un fluido denso che nutre il vostro bambino appena nato nei primi due giorni, prima che il vostro seno effettivamente iniziano a produrre latte.Questo liquido viene secreto dal seno a causa di un massaggio o anche quando si è sessualmente eccitati ed è una delle principali cause di dolore al seno, soprattutto nelle fasi successive della gravidanza. L’uso di un assorbente per l’allattamento è un ottimo rimedio a questo problema.

4. Cambiamenti nel seno:

La funzione più importante del tuo seno è quella di allattare il tuo bambino dopo il parto. Per questo motivo, il seno viene gradualmente preparato dall’organismo durante il periodo di gravidanza. Durante la gravidanza si formano le cellule che producono latte e i condotti del latte. Ciò infine causa un aumento delle dimensioni del seno. Può essere spaventoso sapere che sempre più strati di grasso cominciano ad accumularsi sotto i seni mentre progredite nella fase di gravidanza. dovuto questo, vedrete un cambiamento molto visibile sia nel formato che nella figura dei vostri seni.

Sorprendentemente, i vostri seni continuano questo processo di crescita fino a circa una dimensione della tazza nei primi tre mesi di maternità. Questi fattori combinati causano infine un dolore al seno.

Come ridurre il dolore al seno?

Ora che abbiamo visto le varie ragioni e cause del dolore al seno, vediamo come questo dolore può essere effettivamente affrontato! Ecco alcuni semplici modi per aiutarvi:

  1. Durante la gravidanza, assicurati di scegliere attentamente i tuoi indumenti intimi, specialmente il reggiseno, per assicurarti che sostengano correttamente il tuo seno. Tieni traccia delle dimensioni del tuo seno, poiché potresti vedere cambiamenti significativi e di conseguenza, ogni volta che senti il bisogno di un reggiseno nuovo. Alcune persone indossano anche più di un reggiseno, se pensano che uno non sia sufficiente. Tutto dipende da quanto ti senti a tuo agio. Se evitate di indossare un reggiseno, siate pronti ad affrontare il dolore peggiore che alla fine colpisce anche la vostra forma del seno!
  2. Se il seno è troppo pesante o voluminoso, prova ad indossare un reggiseno sportivo o imbottito. Sono generalmente più adatti e comodi per le donne con seni pesanti durante la gravidanza.
  3. Che ci crediate o no, tagliare l’assunzione di sale aiuta notevolmente a ridurre il dolore al seno. Ciò è perché il sale trattiene l’acqua, a causa della quale i vostri seni diventano più pesanti con conseguente dolore acuto.
  4. L’acqua è un’altra opzione lenitiva. Bere molta acqua durante l’intero periodo di gravidanza. Non solo aiuta a ripulire l’eccesso di liquidi di scarico, ma ti fa anche sentire più leggero e fresco.
  5. Le donne generalmente tendono a riposarsi molto a letto durante e dopo la gravidanza, ma la magia è essere attivi! È molto importante mantenersi fisicamente attivi in piccoli modi. Possono camminare per circa mezz’ora al giorno, fare qualche lavoretto domestico leggero, ecc. Questo vi terrà attivo dandovi una buona circolazione sanguigna e vi farà sentire più leggeri.
  6. A volte il dolore può essere troppo intenso e nessuna delle precauzioni di cui sopra può dare sollievo; in questo caso, consultate il vostro ginecologo per altre misure correttive. È molto importante evitare l’automedicazione per evitare complicazioni.
  7. I cuscinetti di ghiaccio o di riscaldamento forniscono comfort ad alcune donne. Prima di utilizzarlo continuamente, testate per vedere cosa vi si addice meglio!
  8. Esercizi come la meditazione e lo yoga sono detti per mantenere la mente e il corpo calmi e rilassati. Questo alla fine vi aiuterà a tollerare il dolore al seno durante la gravidanza.

Anche se il dolore al seno durante la gravidanza è imbarazzante, scomodo e doloroso, si dovrebbe rendersi conto che è assolutamente normale e niente di cui preoccuparsi. E ‘una buona pratica per continuare a consultare il vostro ginecologo solo per garantire che non ci sono complicazioni associate a questo sintomo di gravidanza. Buona fortuna!

Scroll to Top