Come imparare ad amare se stessi – 15 modi per amarsi senza avere paura

Come imparare ad amare se stessi - 15 modi per amarsi senza avere paura 2
Tempo Di Lettura: 24 minuti

La felicità è un desiderio innato. La nostra esistenza ci spinge verso la comprensione e la ricerca della felicità. Per natura, quindi, noi umani siamo ossessionati dalla felicità, ma le nostre varie culture e tendenze sociali attirano la nostra attenzione verso un mezzo artificiale di ricerca.

La nostra ricerca della felicità è offuscata da una convalida esterna. Perseguiamo la felicità attraverso la ricchezza e i beni, quando dovremmo davvero cercare la convalida interna. Risultato di queste varie distrazioni esterne, limitiamo il nostro progresso verso il nostro obiettivo e la felicità diventa un obiettivo percepito irraggiungibile.

Forse questo ti fa sentire sconfitto e confuso. Forse, allora, forse, si sente che la felicità è una parola sfuggente e figurativa, una parola che esiste nel solo pensiero e non nel corpo?

Suona familiare?

Beh, allora spero che tu possa trovare conforto nel sapere che non sei solo in quei sentimenti. 

Tuttavia, se la felicità non si trova attraverso mezzi esterni, da dove iniziamo?

L’amore di sé.

Per cercare autenticamente la felicità, dobbiamo tornare al perseguimento dell’auto-amore interno. La vera e autentica felicità non può iniziare a meno che non provenga dall’amore. Inoltre, l’amore non può avvenire se prima non amiamo noi stessi.

Così è da qui che iniziamo. L’amore di sé. Un forte, appassionato, amor proprio senza paura. Un amore di sé che non è semplicemente Mostrarsi l’amore, ma in realtà profondamente e genuinamente Amare se stessi.

So che il concetto di auto-amore può sentirsi ambiguo quanto la felicità, quindi consideriamo alcuni modi per iniziare il nostro impavido viaggio di auto-amore.

LINK VELOCI

15 modi per amare se stessi

1. Utilizziamo delle affermazioni quotidiane

Cominciamo con le affermazioni. Le affermazioni sono, essenzialmente, complimenti auto-appaganti. Altri possono lodarci, ma per costruire l’autentico amore di sé abbiamo bisogno di imparare a lodare se stessi. Le affermazioni ci aiutano a riconoscere i nostri doni, senza affidarci agli altri per mostrarceli. Essere in grado di abbracciare i nostri punti di forza e di bontà, senza l’approvazione degli altri, è il primo passo verso un amore di sé senza paura.

Se avete lottato con l’amore di sé in passato, imparare ad amare se stessi di nuovo, o ad amare se stessi per la prima volta, può sentirsi travolgente e intimidatorio. Le affermazioni sono un’introduzione gentile ed eccellente all’autentico amore di sé. Affermazioni lavoro per contribuire ad aumentare la vostra autostima, che a sua volta, contribuisce a tale obiettivo di auto-amore senza paura.
Le affermazioni possono essere fatte in molti modi e tutte le volte che vuoi. Si può dire affermazioni a te stesso nello specchio, è possibile scrivere post it note e metterli in giro per la casa, o si può dire a te stesso in mente da solo.

Non importa il vostro metodo, con il tempo, le affermazioni funzionerà per migliorare la vostra consapevolezza dei punti di forza personali, gli attributi positivi e anche aiutarvi a raggiungere gli obiettivi. Osservare e accettare le nostre forze innate è il nucleo di un autentico e coraggioso amore di sé.

C’è un importante avvertimento alle affermazioni, però: proprio come la ricerca della felicità deve essere interna, così anche le vostre affermazioni. Se la felicità ricercata solo con mezzi esterni è irraggiungibile, così anche l’amore di sé è ricercato solo attraverso convalide esterne. Significato, vuoi concentrare le tue affermazioni quotidiane sulle tue forze e talenti interni, piuttosto che solo esterni.

Per promuovere l’amore di sé senza paura, cercate e affermate i vostri punti di forza interni. Certo, lodare la tua splendida faccia e complimentarmi con la tua carriera di successo, ma non fermarti qui. Non dimenticate che siete molto più della vostra bellezza e del vostro successo mondano.

L’autentico amor proprio è costruito dall’interno. Così, dopo aver finito di affermare i tuoi attributi esterni, non dimenticare di affermare il tuo cuore gentile, la tua natura indulgente, la tua anima resiliente. Questi sono punti di forza interni. Queste sono le qualità che ti rendono autentico. Queste sono le caratteristiche che comprendono chi siete nel vostro nucleo e che è esattamente chi volete amare senza paura.

2. Ferma le tue voci negative interne

Andare di pari passo con le affermazioni è la pratica di fermare il pensiero e, in particolare, lavorare per interrompere voci interne negative. Spesso siamo i nostri peggiori nemici. Possiamo essere tenuti prigionieri nella nostra mente, ma dimenticare che possiamo liberarci in qualsiasi momento, data la motivazione e gli strumenti per farlo.I nostri pensieri possono portarci in molteplici direzioni, sia nel bene che nel male. Per molti, è naturale e facile assumere il peggio, analizzare eccessivamente, saltare alla conclusione, o anche catastrofare. Questi errori di pensiero sono una trappola non solo per l’ansia e la bassa autostima, ma anche una causa inevitabile di poco amore per se stessi e infelicità.Aggiungere carburante al fuoco di schemi di pensiero malsano è l’abitudine di parlare di sé negativo. Parlare negativamente di se stessi è un pendio scivoloso. Forse è iniziato come un semplice scherzo autoironico, o un tentativo di apparire modesto, ma rapidamente trasformato in incessante autodegradazione.Le dichiarazioni dolorose e dispettose fatte nella nostra testa, verso noi stessi, possono ferire più di qualsiasi parola pronunciata da un altro. Sì, le affermazioni sono uno strumento fenomenale per iniziare l’amore per se stessi, ma se si passa una quantità uguale di tempo a criticare se stessi, gli effetti delle affermazioni diventano probabilmente insignificanti. Quindi, prendersi un momento per riflettere. Se siamo veramente e onestamente alla ricerca dell’amore di sé nella ricerca della felicità, possiamo permetterci di intrattenere quei modelli di pensiero malsano?No.L’auto-amore senza paura abbandona i modelli di pensiero malsano e certamente evita i discorsi negativi.Siamo i nostri peggiori nemici, ma siamo anche le nostre migliori cheerleaders. Nessuno, assolutamente nessuno può amarti nel modo in cui puoi amarti. Quindi iniziate a sostenervi e offrite incoraggiamento invece di scoraggiamento.Superare l’ostacolo negativo delle voci interiori può essere semplice come sostituire il tuo pensiero negativo con uno positivo. Se vi trovate a criticare il vostro peso, fermate il pensiero e pensate invece ad un attributo positivo. Una volta che hai imparato questa abilità, il tuo sguardo positivo può essere focalizzato in tutti i settori della vita.Poiché i modelli di pensiero negativo non sono sempre evidenti come un critico duro, cercare l’amore di sé senza paura richiede una vigilanza costante per evitare il pensiero malsano.Lavorare per evitare l’intrattenimento di situazioni di stress. Significato, non permettete alla vostra mente di gravitare verso situazioni stressanti, persone ferite o ricordi dolorosi. C’è il beneficio nell’elaborazione di questi problemi, ma così spesso la gente rimane stagnante nel loro dolore, impedendo a se stessi l’opportunità di guarire e andare avanti. Ne consegue che molte persone sono in uno stato costante di angoscia mentale.Invece, cercare che l’amore di sé senza paura. Lascia andare l’angoscia elaborando il tuo dolore e permettendoti di sostituire i pensieri negativi con pensieri positivi, incoraggianti e amorevoli.

3. Sfida le aspettative sociali

L’influenza sociale è subdola e potente. Quante volte ci troviamo a parodiare i sentimenti che sentiamo nella vita di tutti i giorni, dalla famiglia, dagli amici, o anche dal marketing, senza considerare veramente le loro implicazioni o discutere i nostri sentimenti onesti intorno a tali opinioni? L’influenza sociale può essere positiva, ma quando sperimentiamo gli effetti negativi dell’influenza sociale, il nostro amor proprio e la felicità possono crollare.

Consideriamo alcuni modi in cui abbiamo sperimentato l’influenza sociale. Forse abbiamo scelto un certo stile di capelli, stile di abbigliamento, o anche di carriera, per sentirci come se fossimo in sintonia con un certo gruppo. Forse la famiglia, gli amici, o la società nel suo complesso spinge uno standard che sappiamo di non approvare. Forse anche noi siamo stati gettati nelle trincee di standard irrealistici per sé stessi. Questi esempi di influenza sociale possono sembrare innocui, ma hanno posto le basi per vivere in modo non autentico.

È risaputo che cercare l’approvazione degli altri è un gioco perdente. Se accettiamo gli standard irrealistici che ci vengono imposti dagli altri, rischiamo di provocare una spirale discendente di vergogna personale e odio per non aver raggiunto questo standard. Inoltre, ogni volta che modifichiamo i nostri desideri fondamentali per piacere agli altri, ci neghiamo lentamente l’amore e la felicità.

Mentre lavoriamo verso un amore di sé senza paura, dobbiamo essere consapevoli di queste influenze sociali. Una volta che siamo consapevoli della loro esistenza, possiamo iniziare a sfidarli vivendo in modo autentico.

Non cadere nella trappola del confronto. Cercare sempre l’autoapprovazione piuttosto che l’approvazione sociale. Non attribuire ad un’opinione che non si accetta pienamente. Evitare l’accordo per la pacificazione. Prendetevi del tempo per determinare i vostri veri valori. Forse i tuoi valori si allineano con le influenze sociali, ma amare se stessi senza paura richiede una vita vissuta onestamente e fedele a se stessi.

4. Costruisci i tuoi punti di forza


Se l’influenza sociale gioca un ruolo nella formazione delle nostre motivazioni, corriamo il rischio di concentrare la nostra attenzione in aree che potrebbero non onorare i nostri doni unici. Se investiamo tutte le nostre energie nella ricerca di uno sport, di una carriera o addirittura di un percorso di vita, dobbiamo fare in modo che queste scelte siano allineate non solo alle nostre convinzioni e valori fondamentali, ma anche ai nostri veri punti di forza.

Spesso lavoriamo per costruire un talento che potrebbe non essere significato per noi. La società invia continuamente messaggi subliminali su quale sia la situazione di vita ideale e su come dovremmo tutti cercare di raggiungere i vari aspetti di quello stile di vita, incluso quali sport praticare e quali carriere scegliere. Forse, duro, il nostro vero sé sarebbe infelice se quelle circostanze di vita fossero realizzate.

Ogni persona è unica nei suoi bisogni e desideri, così come i suoi punti di forza personali. Ogni persona ha valori diversi di ciò che rende la vita intera e il contenuto. Eppure, la società insiste sul fatto che ogni persona e i suoi desideri, obiettivi e talenti sono gli stessi degli altri. Questo semplicemente non è vero.

L’impegno verso l’amore di sé senza paura vi chiede di fare un inventario personale non solo dei vostri veri desideri, ma anche dei vostri veri talenti. Uno sport o attività può essere popolare nella vostra scuola o in famiglia, ma forse il vostro maggior talento si trova in un’area diversa.

Non c’è certamente alcun danno nel praticare per costruire certi talenti. In realtà, facendo così può essere sostenuto come vitreo, se il talento perseguito è virtuoso. Tuttavia, assicuratevi di dedicare tanto, e idealmente di più, tempo alla promozione di quei punti di forza che sono unici per voi.

Se hai praticato il calcio, ma scopri che sei più bravo a baseball, allora concentra la tua energia nel baseball. Se hai lavorato per perseguire una carriera nelle scienze, ma trovi i tuoi punti di forza in matematica, allora considera la possibilità di fare il passo verso una carriera in matematica. Amare noi stessi senza paura significa promuovere le nostre forze individuali per aumentare la nostra autostima e onorare i nostri doni.

Perseguire i nostri talenti è cruciale per l’amore di sé, poiché l’amore di sé ci chiede di amarci. Amare il nostro vero sé significa amare i nostri veri talenti. Se non ci impegniamo quei talenti il nostro vero sé diminuirà.

5. Concentratevi sui vostri successi

Ogni persona ha una tendenza radicata a ricordare gli eventi negativi della propria vita, prima di ricordare gli eventi positivi. Questa tendenza è in realtà biologica.

Secoli fa, prima della civiltà moderna, l’uomo doveva difendersi dagli animali selvatici e dai disastri naturali. Vivere in un tempo così vulnerabile ha creato una costante attenzione, concentrata sull’ascolto e sull’assunzione del peggio, per prepararsi alla battaglia. Funzionava come forma di autoprotezione e, a quel tempo, serviva bene all’uomo. Grazie al pregiudizio della negatività, la nostra specie è riuscita a sopravvivere a quei decenni tumultuosi.

Siamo nel XXI secolo, dove le nostre preoccupazioni sono molto diverse dai tempi delle caverne. Non viviamo più tra animali selvatici che potrebbero danneggiarci, né siamo in balia di madre natura. Abbiamo case per proteggerci, armi da fuoco per difenderci, e molti altri accorgimenti moderni che consentono un livello inferiore di pericolo immediato.

Questo pregiudizio negativo ci è rimasto impresso, però. Attraverso generazioni di uomini, e millenni di industrializzazione, la nostra tendenza a funzionare in alta vigilanza, e ad assumere il peggio, è rimasta nel nostro cuore.

Questo pregiudizio negatività diventa più evidente quando facciamo passi avanti verso l’amore di sé. Quante volte ricordiamo le cose negative che abbiamo fatto, prima di quelle positive? Quanto siamo rapidi nel criticare piuttosto che lodare? Stiamo ancora pensando che il peggio sta arrivando, come se i nostri piccoli difetti ci mettessero a rischio di pericolo immediato?

Se vi trovate a riflettere di più sulle vostre imperfezioni che sui vostri successi, lavorare per riqualificare la vostra mente si rivelerà essenziale per cercare l’amore di sé.
Quando vi trovate a riflettere sugli errori del passato o vi trovate in situazioni difficili, prendetevi un momento per utilizzare gli strumenti di auto-impiego. Ricordati che hai superato il passato e supererai anche la sfida del presente.

Che cosa succede se non avete superato la difficoltà del passato, o lo trovate persistente in alcuni o tutti i settori della vostra vita? Prendetevi un po’ di tempo per riflettere sulla difficoltà e vedere se c’è il potenziale per imparare dall’esperienza negativa.

Forse hai chiuso le chiavi in macchina o forse sei stato rimproverato al lavoro. Queste esperienze sono dolorose e spesso portano a un senso di vergogna, ma offrono opportunità di miglioramento. Lavorare per vedere le esperienze apparentemente negative come opportunità di crescita promuoverà una mentalità di crescita, che alla fine porterà ad una maggiore positività e amore per se stessi.

6. Praticare l'autocompassione

Probabilmente uno dei modi più vitali per crescere nell’amor proprio è attraverso l’atto di autocompassione. Non possiamo veramente amarci se ci neghiamo il perdono e la compassione per essere umani. Sì, essere umani porta difetti. Non sei solo nelle tue lotte. Eppure, nonostante queste lotte è imperativo che lasciamo spazio all’autocompassione.

Il nostro valore intrinseco non dipende dal nostro successo mondano, case perfette, o anche regolamentazione emotiva. Abbiamo valore in virtù di essere umani. Sapendo questo, dovremmo quindi offrire grazia e carità a noi stessi quando lottiamo, soprattutto quando lottiamo; specialmente quando lottiamo.

Abbiamo già affrontato come la trappola di confronto danneggia il nostro amore di sé, e che il danno si verifica ancora anche quando si confrontano le lotte. Tutti noi lottiamo in aree diverse. Alcune lotte possono sembrare più grandi di altre, ma non c’è affatto una gerarchia di difficoltà. Una persona può sembrare avere una lotta peggiore, ma la loro lotta non diminuisce il dolore che state vivendo dalle vostre stesse lotte.

Tentare di consolarti giocando al gioco “potrebbe essere peggiore”, è in realtà la critica che si maschera come una sana gestione. Giocando a questo gioco, ti stai negando i tuoi sentimenti e, in un certo senso, insultandoti per essersi sentito ferito. Semplicemente perché qualcuno “ha di peggio” non significa che il dolore che senti è inappropriato.

Muoversi verso un amore di sé senza paura significa accettare le nostre emozioni e lasciare spazio all’autocompassione. Lasciatevi spazio e libertà di sperimentare le vostre emozioni umane, sia nel bene che nel male. Se ti senti ferito da una situazione, allora lascia che tu ti senta ferito. Se vi sentite felici di un evento, lasciatevi assolutamente sentire felici.

Ci vuole coraggio per amare se stessi, nel bene e nel male. Ci vuole coraggio per offrirci compassione, quando abbiamo trascorso anni a criticare noi stessi. Lavorando verso il nostro obiettivo di auto-amore senza paura, avrebbe senso incorporare tali atti coraggiosi e coraggiosi di autocompassione.

7. Vivere con gratitudine

Un cuore grato porta uno spirito gioioso. La gratitudine è qualcosa di più di affermazioni o di autoconfermazioni positive. La gratitudine è un modo di sperimentare il nostro mondo e le opportunità in quel mondo.

Riecheggiano simili sentimenti dall’alto, quando le nostre menti sono iper focalizzate sul negativo, rischiamo un continuo rilascio di cortisolo dallo stress perpetuo. Lo stress cronico può portare ad ansia, emozioni disordinate e depressione. Tutti questi sono stati emotivi malsani che possono beneficiare di un trattamento professionale.

Una tecnica utilizzata da molti professionisti della salute mentale come punto di partenza per affrontare lo stress, la disregolazione emotiva o la depressione, è la pratica della gratitudine. Questa pratica aiuta a riqualificare la mente per vedere e accettare il positivo nella vita quotidiana, così come apprezzare le benedizioni della vita e la gentilezza offerta e ricevuta dagli altri.

L’implementazione di una pratica di gratitudine non curerà immediatamente tutti i disturbi emotivi, ma comincerà a mitigare il nostro stress e ci aiuterà ad abbattere più barriere all’amore di sé.
Lavorare per implementare la gratitudine può sembrare scomodo, specialmente se il concetto non è familiare al vostro stile di vita. Se ti riferisci a quel sentimento, iniziare con una settimana di sfida di gratitudine può essere un bel modo per facilitare le cose.

Ogni giorno, elenca tre cose per le quali sei grato. Essi possono variare ovunque da “caffè” a “relazioni d’amore”. Iniziare dove ti senti a tuo agio e come si continua la tua sfida di gratitudine si potrebbe notare un aumento del livello di gratitudine e felicità.

Ora, una parte importante per una sfida di gratitudine è quello di essere sempre grati per se stessi o qualcosa di auto-creato. Significato, non abbiate paura di elencare i vostri attributi positivi come cose per cui essere grati. Non c’è vergogna nell’essere grati per il vostro coraggio e per come vi ha aiutato a scegliere di uscire da soli. Forse quella decisione ti ha permesso di prenderti cura di te stesso, con il risultato di una giornata più positiva.

A volte ci preoccupiamo che le lodi di sé apparirà altero, ma non permettere che la paura di impedirti di lodare la tua bontà innata. Amate voi stessi e la vostra bontà e le qualità che ne derivano.

8. Trovare l'umorismo nella vita

La vita è dura e se passiamo troppo tempo a pensare a tutte queste difficoltà, abbiamo la garanzia di soffrire. L’umorismo è un’eccellente capacità di adattamento.

L’umorismo, se usato in modo appropriato e non come strumento per mascherare e soffocare le emozioni, ci permette di eliminare lo stress e ci offre l’opportunità di praticare l’amore di se stessi.

Quando passiamo le nostre giornate con un atteggiamento stoico, siamo chiusi alle esperienze umoristiche della vita quotidiana. Inoltre, rimanere a poppa crea un tipo di rigidità nella mente e nel corpo, che rischia di allontanarsi emotivamente da se stessi.

L’auto-amore e la felicità derivano dalla connessione con se stessi, per estensione, dovremmo lasciare più spazio emotivo possibile per creare tali connessioni.

Ora, avere un senso dell’umorismo nella vita non è automaticamente correlato all’autoconnessione, ma permette una maggiore possibilità che ciò accada. Quando usiamo l’umorismo come abilità di affrontare positivamente, ci permettiamo di superare la nostra rigidità, aumentare il pensiero riflessivo e migliorare la nostra capacità di vedere il lato positivo di varie situazioni, anche se piccole.

Trovare l’umorismo in tempi di sofferenza non è dire che dovremmo scherzare su questioni serie. L’umorismo non è certamente adatto a tutte le situazioni e può essere inappropriato se usato troppo velocemente. Detto questo, se il tempo è stato concesso per l’elaborazione delle emozioni e del dolore, l’umorismo può essere usato come un’opportunità per andare avanti nella vita e continuare ad affrontare la situazione.

Si consideri, ad esempio, il rischio di perdere le chiavi della propria auto a un festival. Si passano ore a cercare le chiavi e poi alla fine si abbandona ogni speranza, scegliendo di tornare a casa in taxi. Si è poi costretti a comprare nuove chiavi per tornare indietro e recuperare l’auto.

Immediatamente, questa situazione provocherebbe frustrazione, tristezza o rabbia. Pochi giorni dopo, tuttavia, questo potrebbe rivelarsi una grande opportunità per usare l’umorismo come un’abilità di cooperare. È una storia piuttosto comica che può anche fornire un momento per imparare a tenere le chiavi a portata di mano.

Vedere l’umorismo in questa situazione permette di diminuire lo stoicismo e la rigidità, permettendoti di ammettere i tuoi difetti umani e quindi di entrare in contatto con te stesso. Riconoscere la vostra umanità e gli errori in modo amorevole rende onore a chi siete al vostro cuore. Essere in grado di trovare l’umorismo nei momenti difficili e gli errori permette un maggiore amore per se stessi, in quanto ama la verità del vostro essere.

9. Non dimenticare di sorridere

Ora sappiamo che l’umorismo e la risata sono eccellenti capacità di affrontare e passi verso l’amore di se stessi, quindi che ne dici di sorridere?

Sappiamo che gli stati d’animo degli altri possono influenzare il nostro stato d’animo. Se stai avendo una giornata difficile, è probabile che gli altri membri della tua famiglia adattino inconsapevolmente il loro stato d’animo al tuo. Il risultato di questo, l’intera casa potrebbe presto essere infelice.

Se possiamo adottare gli umori negativi degli altri, lo stesso deve valere anche per la felicità. Siete mai stati intorno a persone che sorridono e ridono e hanno trovato difficile non unirsi a loro? Quando sono circondati da sorrisi e risate, molte persone si trovano ad adottare l’umore e a sperimentare la felicità. I sorrisi e le risate sono contagiosi!

Se, tuttavia, stai lottando con l’ansia, la depressione, o bassa autostima, sorridere può sembrare un compito scoraggiante. Ironia della sorriso, questo è esattamente il motivo per cui incoraggiarsi a sorridere potrebbe essere una delle cose migliori per voi.

La scienza ha dimostrato che il sorriso può migliorare l’umore. Sulla base di questi studi, se ti costringi a sorridere per qualche minuto di fila, il tuo umore probabilmente migliorerà. Sorridere non è solo magia, c’è in realtà una reazione chimica nel cervello che altera il tuo stato emotivo.

Ad ogni sorriso, il tuo corpo rilascia Dopamina e Serotonina, o gli ormoni “sentirsi bene”. La dopamina aumenta la felicità e la serotonina diminuisce lo stress. Ricordate il cortisolo e il suo impatto negativo sul vostro umore? Questi due ormoni agiscono per combattere gli effetti negativi del cortisolo e migliorare il benessere generale.

Con questi due potenti neurotrasmettitori, il nostro sorriso apparentemente insignificante può ridurre lo stress, migliorare i sintomi della depressione e aumentare la vostra forza immunitaria.

Cercare un amore di sé senza paura dovrebbe includere il sorriso! Amare se stessi è sforzarsi di raggiungere il massimo del proprio potenziale. Sorridere non risolverà tutti i conflitti interni, ma certamente offre un punto di partenza sorprendente!

Quindi, vai avanti e sorridi, anche ridere se vuoi! Indossa coraggiosamente quel sorriso e vedi come migliora la tua giornata!

10. Chiedi aiuto

La nostra cultura è individualizzata, che può avere molti aspetti positivi. Tuttavia, quando viene presa troppo lontano, l’individualizzazione può diventare isolante e travolgente. Se avete sperimentato il lato negativo dell’individualizzazione, chiedere aiuto può sembrare inappropriato o irrealistico.

L’ironia è che non chiedere aiuto è la parte che non è realistica. Noi, come esseri umani, siamo destinati alla comunità, che è radicata nel nostro DNA, eppure combattiamo contro questa spinta e insistiamo per lavorare da soli. Ci sono molte cose che possiamo fare da soli, ma non tutto.

Siamo sovraccarichi di lavoro, stressati e stanchi. Ognuno di quelli da solo fare per giorni impegnativi, ma quando combinato, il nostro stress inevitabilmente sale di livello. Questo stress può portare a sentirsi sopraffatti o addirittura creare un senso di fallimento, ma possiamo ancora lottare per chiedere aiuto.

Quante volte i nostri amici e familiari ci incoraggiano a chiedere aiuto? Quante volte abbiamo avuto qualcuno che ci ricorda che sono proprio dietro l’angolo, o solo una telefonata di distanza, ma raramente li accogliamo sulle loro offerte?

Forse siamo anche quelli che si offrono per aiutare. Non è raro per noi essere gentili e incoraggianti verso gli altri, senza offrire a noi stessi la stessa grazia.

Prendetevi del tempo per riflettere sulle possibili ragioni per cui faticate a chiedere aiuto. Forse ti senti come un fardello per gli altri e hai paura che le loro offerte siano sommarie e insincere. Forse la vostra fiducia insiste sul fatto che potete gestire più di quanto umanamente possibile.

Non importa il motivo per non chiedere aiuto, una ricerca dell’amore di sé senza paura richiede coraggio e muoversi nella direzione di accettare l’aiuto.

Pratica le tue affermazioni e ricordati che non sei un peso. Trova il tuo coraggio e fai quella telefonata alla famiglia e agli amici. Perdona te stesso per non aver raggiunto uno standard irraggiungibile di perfezione. Lasciate che gli altri vi aiutino ad alleggerire il vostro carico in modo da potervi concentrare sui compiti più necessari e completarli in modo quasi perfetto.

Amatevi abbastanza per chiedere aiuto.

11. Impostare i limiti

La mancanza di confini invita alla mancanza di rispetto. Le persone ci trattano nel modo in cui ce lo permettiamo. Se non fissiamo gli standard per il modo in cui gli altri possono trattarci, allora le persone ci trattano come si sentono.

Stabilire dei limiti è essenziale per un sano rapporto con gli altri e con se stessi. I confini sono un filtro necessario per ciò che permettiamo nella nostra vita. I confini sono fisici, emotivi e mentali. I limiti ci tengono al sicuro.

L’auto-amore richiede dei limiti, perché amare se stessi significa circondarsi di sé con amore. I confini assicurano che ci amiamo abbastanza da stare intorno a coloro che ci rispettano e si prendono cura di noi.

Se non abbiamo confini, o lottiamo per mantenere i confini, rischiamo di passare del tempo con persone che sono malsane per il nostro essere. A volte fissiamo dei confini, ma altri ancora violano questi confini. Forse poi perdoneremo la violazione e torneremo a coloro che ci hanno ferito.

Coloro che violano i nostri confini non rispettano chi siamo e possono forse diminuire il nostro senso di autostima, o eventualmente smorzare il nostro amore e la felicità. Siate certi di mantenere saldi i vostri confini, specialmente quando si tratta di individui veramente tossici.

I confini sono necessari sia con se stessi che con gli altri. I confini con l’auto-includono le restrizioni personali nelle aree di lotta. Forse la vostra lotta personale è la televisione. Volete limitare la vostra televisione che guarda, in modo da fissare un confine con se stessi per guardare solo due ore al giorno. Tenere questo confine personale non solo migliorerà l’autocontrollo, ma migliorerà anche l’autostima e il funzionamento generale man mano che si inizia ad intraprendere uno stile di vita più sano.

Definire i confini con gli altri e con l’auto-servizio come componente dell’auto-amore. Stabilire un confine è annotare la vostra autostima e il vostro valore e tenere fermo che al confine è dimostrare quotidianamente la vostra dignità.

L’auto-amore cresce con confini sani.

12. Rimanete a casa quando necessario

Se si lotta con la tenuta di confini con se stessi e gli altri, allora forse la vostra auto-cura è carente. Forse ti ritrovi preoccupato per le emozioni altrui prima delle tue. Forse questo si traduce nel mettere i bisogni degli altri prima di te stesso, spingendo i propri bisogni in secondo piano.

Non sei responsabile delle emozioni altrui. Non sto dicendo che non dovremmo prenderci cura e preoccupazione per gli altri e lavorare per aiutare gli altri quando necessario. Non sto nemmeno dicendo che possiamo essere scortesi e ignorare le scelte altrui.

Dico che non siamo responsabili delle emozioni altrui. Sto dicendo che non ci si dovrebbe sentire obbligati a trascurare continuamente le proprie esigenze per assicurare che gli altri si sentano soddisfatti.

Se si vuole rimanere a casa per la notte, piuttosto che unirsi ad un amico per la sera, allora in ogni caso rimanere a casa. Se avete bisogno di quel tempo introverso e volete unirvi ai vostri amici un’altra notte, allora andate avanti. Non c’è niente di egoistico nel voler recuperare il tempo per recuperare.
Se i vostri amici si sentono sconvolti per la vostra decisione, allora ricordatevi semplicemente che non siete responsabili dei loro sentimenti. Possono certamente sentirsi arrabbiati se lo desiderano, ma non è compito vostro aiutarli a gestire le loro delusioni.

Tenete saldi i vostri confini e non rinunciate ai vostri bisogni personali per rendere felice qualcun altro. La vostra felicità viene prima di tutto.

La corsa verso un amore senza paura di se stessi può sembrare egoista a volte, ma ricordate che l’amore di voi stessi è equivalente a relazioni umane. Puoi amare i tuoi amici solo se prima ami te stesso.

Prendetevi una serata libera per promuovere l’amore di sé, poi incontrate i vostri amici più tardi per condividere la vostra natura amorevole.

13. Condividi i tuoi veri sentimenti

Il nostro amor proprio ci chiede di essere onesti e crudi con noi stessi. Onesti con i nostri veri valori, morali, i nostri desideri e bisogni. Sincerarsi con i nostri segreti più profondi e le nostre paure. Onesti con i nostri veri sentimenti.

Così spesso le persone lottano di più con l’accettazione e l’elaborazione delle proprie emozioni. Le emozioni umane possono essere una parte così bella dell’umanità, ma possono anche essere la parte più dolorosa. Eppure, se vogliamo amare noi stessi senza paura, dobbiamo accettare le nostre emozioni che si trovano al centro del nostro essere.

Vi trovate naturalmente protetti dalle vostre emozioni? Non semplicemente con gli altri, ma con se stessi? Soffocate le vostre emozioni fino al punto di non essere in grado di provare vari sentimenti?

L’amore di sé ci chiede di superare queste barriere. Valutate voi stessi più volte al giorno. Come ti senti? C’era qualcosa in particolare che ha causato l’emozione attuale e come possiamo elaborare quell’emozione in modo sano?. Dobbiamo dire no o sì alla situazione attuale?

Imparare le nostre emozioni può richiedere tempo, specialmente se abbiamo passato anni a ignorarle. Siate consapevoli, tuttavia, che se non conosciamo i nostri veri sentimenti, non siamo in grado di connetterci completamente con se stessi. Se l’auto-amore è ciò che stiamo cercando, l’apprendimento, l’accettazione e l’elaborazione delle nostre emozioni è un must.

14. Circondatevi di bontà

Cercare un impavido amore di sé è un lavoro a tempo pieno. Tutti gli aspetti della nostra vita devono rimanere concentrati sui nostri obiettivi finali: l’amore di se stessi e la felicità. Questo non significa pensare e analizzare eccessivamente ogni pensiero o azione, ma significa che dovremmo essere intenzionali sulle vostre attività quotidiane.

Non è raro che le persone prosperino grazie allo stress. Se siete stati allevati o vivete in un ambiente stressante, il vostro corpo si adatterà e inizierà a sperimentare lo stress come linea di base, o normale, funzionamento.

Anche se possiamo sentirci bene la maggior parte dei giorni, il funzionamento in uno stato costante di ansia non è sano. Dovremmo voler migliorare questa linea di base per ottenere uno di meno stress.

Circondandoci con bontà aiuta a limitare il nostro stress e a riqualificare il nostro cervello per cercare una vita piena di felicità. Leggere libri positivi, ascoltare musica calmante e incoraggiante. Stai vicino alle persone positive e partecipa alle esperienze positive.

Una vita piena di bontà porterà ad una mente piena di bontà. Cercare intenzionalmente la felicità e assorbirla. Amatevi senza timore scegliendo ciò che vi porta gioia.

15. Ricordati che sei amato

Affermazioni, confini e positività possono aiutare ad aumentare il nostro amore per noi stessi. Tutto ciò che è stato detto ha il potenziale per migliorare la vostra felicità, ma solo se sappiamo di essere amati.

Sapere di essere amati, ci ricorda che siamo degni dell’amore. Siamo degni di accettare l’amore dagli altri e siamo assolutamente degni di offrire l’amore a noi stessi.

Ricordate che ci sono persone nella vostra vita che si dilettano alla vostra presenza, che provano gioia quando chiamate. Ricordati di quelle persone che ti sostengono nei tuoi giorni cattivi e del tuo bene, perché sei amato.

Quando il vostro pregiudizio negatività si insinua di nuovo nella vostra mente, ricordate che siete amati e degni di un coraggioso, potenziante e impavido amore di se stessi.

Sei pronto a ricominciare da capo?

Ti senti ancora sconfitto e confuso, o questo ti ha aiutato a sentirti appassionato e pronto a ricominciare da capo? Speriamo che sapere che altri lottano in tutte le stesse aree porta conforto e con la fortuna un senso di potenziamento deriva dal sapere che molte di queste lotte universali sono superate.

Tutti vogliamo la felicità e cercare la felicità nella vita è possibile. Ci sono molti modi in cui possiamo trovare la felicità; tuttavia, l’amore di sé serve come mezzo primario per trovare la felicità. Senza amore interiore, non possiamo amare gli altri e la felicità potrebbe sembrare un’idea mitica.

Considerare l’inizio di queste tecniche. Iniziare in piccolo e lavorare verso quelli più grandi. Non vergognatevi se non avete raggiunto la piena fiducia in voi stessi e la felicità dopo pochi mesi o addirittura un anno. Non creare più stress lavorando troppo duramente per eliminare lo stress.

Imparare ad amare è un processo ed essere sicuri di offrirsi grazia e pazienza. La maggior parte di tutti, tuttavia, essere certi di ricordare sempre che siete amati.

Scroll to Top