4 Benefici sorprendenti del miele per le donne incinte

4 Benefici sorprendenti del miele per le donne incinte 2
Tempo Di Lettura: 4 minuti

Il miele è dolce, sano e nutriente. Tutti, giovani o vecchi, hanno beneficiato del miele in un modo o nell’altro. Ma le cose dolci non sono male per la salute? Inoltre, quanto è sicuro avere il miele quando si ha una vita dentro di sé? MomJunction ti aiuta a capire se il miele è sicuro o meno durante la gravidanza e i rischi e benefici ad esso associati. Continua a leggere!

Quanto è sicuro da mangiare il miele durante la gravidanza?

Il miele è sicuro durante la gravidanza, purché pastorizzato. Inoltre, dovrebbe provenire da un’autorità governativa certificata.

Una causa di preoccupazione per il miele grezzo è che può causare botulismo. Tuttavia, colpisce solo i bambini di meno di un anno di età come il loro sistema digestivo è immaturo. Il sistema gastrointestinale negli adulti contiene batteri che prevengono la tossina botulinica, ed è raro che una donna incinta ottenga il botulismo da colonizzazione.

Benefici del miele durante la gravidanza

Il miele beneficia in diversi modi durante la gravidanza in quanto è ricco di zuccheri come il fruttosio e il glucosio, oltre che di sostanze nutritive.

  1. Aumenta il sistema immunitario: Le proprietà antibatteriche e antiossidanti del miele aumentano l’immunità dell’organismo. Inoltre, neutralizzando gli acidi dello stomaco, tratta i tagli, le ferite, le ustioni minori e le bruciature di stomaco.
  2. Allevia l’insonnia: l’azione ipnotica del miele aiuta a superare l’insonnia. Bere il latte mescolato con un cucchiaio di miele prima di coricarsi aiuta ad avere un sonno indisturbato.
  3. Allevia il freddo e la tosse: Le proprietà antivirali del miele inibiscono l’attività virale nell’organismo prevenendo il freddo Il miele è un efficace soppressore della tosse. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche a favore o contro il suo uso per combattere la tosse.
  4. Allevia il mal di gola: Le proprietà antinfiammatorie del miele calmano l’irritazione della gola. Aggiungere il miele allo zenzero o al tè al limone e sorseggiarlo caldo per alleviare il mal di gola.
  5. Cura le ulcere: Studi hanno dimostrato che il consumo regolare di miele riduce la crescita del batterio Helicobacter pylori, responsabile delle ulcere.
  6. Migliora la salute del cuoio capelluto: La natura antibatterica del miele non solo lenisce il mal di gola, ma agisce efficacemente per eliminare la forfora e il prurito al cuoio capelluto. diluire del miele in acqua calda e applicare sul cuoio capelluto per trattare tali condizioni dei capelli.
  7. Riduce le allergie: Anche se non del tutto definitivo, il miele aiuta a controllare le allergie stagionali, in quanto il miele locale contiene pollini. Al consumo regolare, immunizza l’organismo contro i pollini e le allergie stagionali.

Effetti collaterali del miele durante la gravidanza

Un consumo eccessivo di miele può portare ad alcuni effetti collaterali come indicato di seguito.

  1. Aggrava sensibilità all’insulina: Il miele aumenta i livelli di zucchero nel sangue e peggiora la resistenza all’insulina in quanto più di 25 grammi di fruttosio al giorno non è sicuro durante la gravidanza.
  2. Causa crampi: il miele provoca crampi allo stomaco, diarrea, costipazione e gonfiore. Un consumo eccessivo di miele rende il corpo acido e influisce sul tratto gastrointestinale rallentando così la digestione.
  3. Influisce sulla salute dei denti: Gli alti livelli di zucchero nel miele causano carie dentarie ed erosione dentale.
  4. Aumento di peso: Le ricche calorie presenti nel miele aumentano il peso

Quanto miele è sicuro da mangiare durante la gravidanza?

Da tre a cinque cucchiai (da 180 a 200 calorie) di miele al giorno è sicuro in quanto un cucchiaio contiene circa 60 calorie. Le calorie da zuccheri semplici non devono superare il 10% del fabbisogno calorico totale durante la gravidanza (che è di circa 1800-2400 calorie al giorno).

Precauzioni da prendere mentre si mangia il miele

Ci sono alcuni modi in cui il miele non dovrebbe essere preso:

  • Non aggiungere il miele in acqua calda o bevande perché elimina i suoi enzimi sani. Si può aggiungere all’acqua tiepida.
  • Non aggiungere miele negli alimenti ricchi di vitamine C e D in quanto i minerali presenti nel miele annulleranno i benefici delle vitamine.
  • Evitare di mescolare il miele alla cagliata di fagioli in quanto può invertire i benefici e portare a indigestione.

Suggerimenti per la scelta del miele

Se la qualità del miele è buona, il consumo non dovrebbe essere un problema, anche per le donne in gravidanza.

Controllare due volte se il miele è pastorizzato (quasi tutte le marche vendono miele pastorizzato).
Se potete scegliete il miele biologico in quanto subisce una lavorazione minima.
Se non siete sicuri di quale miele mangiare, discutete con il vostro medico curante.

Scroll to Top